Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Martedì 21 luglio a Monfumo la prima dello spettacolo "Hi Jack"

LA STORIA DEL MIGRANTE JACK COSTA: DALLA CORSA ALL'ORO ALLA GRANDE GUERRA

L'intervista a Roberto Sartor, curatore di "Chiocciola la casa del nomade"


MONFUMO - “Cosa significa oggi cercare il proprio oro?” Un interessante spunto di riflessione la offre la straordinaria vicenda di Giovanni Dalla Costa, alias Jack Costa, migrante trevigiano originario delle campagne di Pederobba che partì a fine '800 alla volta dell'Alaska per prender parte alla corsa all'oro. Una storia epica ma poco nota che verrà raccontata al pubblico di Vacanze dell'Anima domani, martedì 21 luglio, ore 21.00, presso la scuola comunale di Monfumo.
Ospiti della serata l'attrice e regista teatrale Alberta Toninato, che presenterà in prima assoluta il monologo “Hi Jack”, frutto di una residenza d'artista che si è svolta lo scorso settembre nella frazione “Costa Alta” di Pederobba, luogo d'origine di Jack Costa; vi saranno inoltre lo scrittore Dario De Bortoli, autore del libro “Jack Costa. L'epopea di Giovanni Dalla Costa, il trevisano che cercò l'oro in Alaska e lo trovò”, e Roberto Sartor, curatore assieme a Irene Valenti (Chiocciola la casa del nomade) della suddetta residenza artistica che ha coinvolto in totale otto artisti, allo scopo di sperimentare diverse modalità di racconto basate su linguaggi diversi.
Roberto Sartor, intervenuto ai nostri microfoni, ci parla del progetto artistico incentrato sulla vita (e sui luoghi) di Jack Costa che, dopo esser tornato ricco in patria, dovette fare i conti con lo scoppio della prima guerra mondiale.

La serata si apre alle 20.30 con un incontro con Carmen Leccardi, della fondazione Elvira Badaracco, dedicato alla riflessione sul ruolo delle donne nello sviluppo, uno dei temi al centro dell’Expo.

















Prossimi appuntamenti:


Mercoledì 22 nella Chiesa di Santa Lucia di Castelcucco l’incontro con Paolo Casartelli, biologo molecolare e terapeuta, sarà occasione per scoprire l’approccio del modello craniosacrale, che considera la stretta relazione fra salute e psiche e valorizza il recupero delle memorie pre-verbali del corpo, memorie inconsapevoli e che spesso risalgono al periodo prenatale e neonatale. A seguire, un’altra importante e suggestiva esperienza d’ascolto con il concerto dei MinimalKlezmer, il trio, nato nel 2011 a Venezia e con base a Londra, propone un repertorio che è un intreccio fra la componente più sacra e meditativa della musica est europea e il suo lato più ironico.

Giovedì 23 la Chiesa di San Gottardo ad Asolo ospita il concerto dell’ensemble Atmosphere of Music, un progetto creato dalla violinista Zina Levchenko nel 2009 a Mosca, che unisce i migliori musicisti russi di archi, con violini, viole e violoncelli. I violinisti Abdula Saidov, Ayako Tanabe, Alexander Mayboroda, Alexander Mitinsky e il violoncellista Peter Kondrashin eseguiranno un repertorio con brani di di W.A. Mozart, L. van Beethoven, M. Ravel e P. I. Tchaikovsky (inizio alle ore 21.30).


Info e programma completo
Segreteria organizzativa c/o Confartigianato AsoloMontebelluna Tel. 0423 527847
www.vacanzedellanima.it