Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato un bolzanino diretto a Jesolo per 3 giorni con sette amici

BECCATO CON MDMA IN AUTO: 18ENNE IN MANETTE

Fermato dalla Gdf lungo la Treviso Mare all'altezza di Roncade



RONCADE
- L'idea era quella di passare tre giorni di sballo a Jesolo, ma i piani di un gruppo di giovanissimi bolzanini è stato mandato all'aria dagli uomini della Guardia di Finanza di Treviso. Mentre stavano percorrendo la Treviso Mare sono infatti incappati in un controllo delle fiamme gialle che li ha scoperti in possesso di una decina di grammi tra pastiglie di Mdma, speed e hashish. Uno di loro, T.L., un 18enne residente a Egna, figlio di una famiglia benestante e molto conosciuta in paese, è finito in manette per detenzione di sostanze stupefacenti. Il controllo stradale è scattato all'altezza di Roncade: i finanzieri hanno estratto la paletta fermando una Ford Focus con all'interno quattro ragazzi. Subito dietro a loro c'era una seconda vettura, con altri quattro amici a bordo, che si è fermata subito dopo per aspettare i compagni di viaggio. Sembrava dovesse essere soltanto un controllo di routine, ma gli uomini della Guardia di Finanza si sono insospettiti vedendo il guidatore della Focus, intestata alla madre, visibilmente nervoso. Fiutando che i ragazzi stessero nascondendo qualcosa, le fiamme gialle hanno così deciso di controllare più a fondo la vettura scoprendo la droga nascosta in uno spazio ricavato sotto il cambio. Per il giovane, che ha ammesso che lo stupefacente era di sua proprietà (di fatto scagionando tutti gli altri sette amici che si trovavano con lui), sono quindi scattate le manette: il pm di turno Iuri De Biasi, informato dell'accaduto, ha disposto per il ragazzo gli arresti domiciliari in attesa dell'interrogatorio di convalida dell'arresto di fronte al gip Umberto Donà. Il suo legale, l'avvocato Paolo Salandin, ha anticipato che il ragazzo spiegherà la propria versione dei fatti al giudice. La modesta quantità di stupefacente fa pensare che non fosse destinato a essere spacciato ma ad essere assunto in compagnia nel corso delle serate che attendevano il gruppo di amici.