Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, 27enne denunciato per truffa dai Carabinieri

AUTO CON 250MILA KM, VENDUTE COME NUOVE

Commerciante ha truccato i tachimetri di dodici vetture



VEDELAGO -
I contatori segnavano poche decine di migliaia di chilometri. In realtà le auto ne avevano percorsi alle volte più del doppio. A truccare i tachigrafi, per “ringiovanire” le vetture, un venditore d'auto di Vedelago che, grazie al trucchetto, contava di intascare circa 40mila euro in più rispetto al normale prezzo dei veicoli.
Il raggiro è stato scoperto e bloccato dai Carabinieri di Vedelago, che hanno denunciato per truffa continuata e ricettazione, il commerciante, un 27enne trevigiano, con precedenti. Il giovane aveva “ritoccato” il display di dodici autovetture, cancellando per ciascuna dai cento ai 250mila chilometri, per poi venderle ad altrettanti ignari clienti delle province di Treviso, Belluno, Padova, Venezia, Vicenza e Bolzano, come spiega il capitano Salvatore Gibilisco, comandante della compagnia Carabinieri di Castelfranco.
Durante una perquisizione nella ditta dell'uomo, i militari hanno sequestrato un'Audi Q5, acquistata con 190mila chilometri e pronta per essere rivenduta a 90mila ed un Fiat Grande Punto, che risultava aver percorso 84mila chilometri contro i 258mila reali. A far scattare l'indagine, la denuncia di uno degli acquirenti, che, in seguito ad un guasto all'auto, si era rivolto ad un concessionario: i meccanici si sono accorti che il contachilometri era stato taroccato. Tra l'altro, durante il controllo, gli investigatori dell'Arma hanno trovato anche un borsello, contenente effetti personali, risultato sottratto ad un 73enne, residente sempre nella Marca.