Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Francesco Iozzino, 52 anni di Resana, arrestato con 4 complici

FURTI IN CASA A BOLOGNA: IN MANETTE UN TREVIGIANO

L'ideatore dei colpi sarebbe Gerardo Grieco, 52enne salernitano



TREVISO
– (gp) Avrebbe partecipato a due furti nell'abitazione di una facoltosa donna bolognese assieme ad altre sette persone. Dopo mesi di indagini, il lavoro congiunto delle Squadre Mobili di Treviso e di Bologna, coordinate dalla direzione Distrettuale antimafia del capoluogo romagnolo, hanno eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare nei confronti della banda, accusata a vario titolo di concorso in furto pluriaggravato, ricettazione e inosservanza del provvedimento di sorveglianza speciale.

Tra loro c'è anche un trevigiano: si tratta di Francesco Iozzino, 53enne di origini milanesi residente a Resana. Sarebbe stato, secondo l'accusa, uno degli esecutori materiali dei due furti messi a segno a Bologna. Gli altri sono due padovani (Giovanni Bertipaglia, 52 anni, e Giancarlo Ruzzon, 55 anni, entrambi residenti a Bovolenta) e due salernitani (Gerardo Grieco, 53 anni e considerato l'ideatore dei colpi, e il fratello Roberto di 47 anni).

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, Gerardo Grieco avrebbe conosciuto la vittima e, dopo qualche tempo, avrebbe anche ottenuto ospitalità nella sua casa. Un giorno, fingendo di aver rotto le chiavi di casa, avrebbe chiamato un fabbro per cambiare le serrature dell'abitazione, così da poterne avere una copia all'insaputa della proprietaria. Messa assieme la banda, Grieco avrebbe così dato indicazioni su quando i complici potevano agire indisturbati. Due i colpi che sono riusciti a mettere a segno per un bottino di decine di migliaia di euro composto da orologi di pregio, penne in oro, orecchini e monili. La refurtiva è stata poi tutta recuperata al momento del blitz della Polizia di Stato.