Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli incendi, causati dai fulmini, a Vazzola e a Tezze

MALTEMPO: ALBERI CADUTI E DUE STABILI A FUOCO

Circa una trentina gli interventi dei vigili del fuoco



CONEGLIANO
– Oltre a smorzare la cappa di afa che avvolgeva la provincia di Treviso, i temporali della scorsa notte hanno provocato diversi danni: i vigili del fuoco sono dovuti infatti intervenire una trentina di volte
per tagliare delle piante abbattute
nelle zone di Conegliano, Mareno di Piave, Vazzola, Godega di Sant'Urbano, San Pietro di Feletto, Castelfranco Veneto. I fulmini sono stati invece la causa di due incendi nel trevigiano: il primo a Vazzola dove è bruciata una legnaia con deposito attrezzi e il secondo a Tezze, in via Busche, dove le fiamme hanno distrutto il tetto di una stalla all'interno di un'azienda agricola. In questo caso è stato interessato l'impianto fotovoltaico che era sopra la copertura metallica. Il pronto intervento del personale ha fortunatamente scongiurato il propagarsi delle fiamme a tutta la copertura limitando il danno a una quindicina di pannelli fotovoltaici.