Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fiorenzo Dalla Torre, 48 anni, stroncato mentre lavorava

COLPO DI CALORE UCCIDE "L'OPERAIO DELLE ROSE"

Era dipendente del Comune di Ponzano da oltre vent'anni



PONZANO
- Era chiamato da tutti “
l'operaio delle rose”: quando ne vedeva sbocciare una di particolarmente bella nel parco del municipio di Ponzano la tagliava e la regalava alle sue colleghe. Lungo quegli stessi percorsi Fiorenzo "Fiore" Dalla Torre, 48 anni, operaio del Comune da oltre venti, si è sentito male a causa di un colpo di calore. Si è accasciato a terra nel vialetto coperto che collega il magazzino e il retro del municipio. Qui l'ha trovato un'altra dipendente municipale che ha subito dato l'allarme. Negli ultimi giorni Dalla Torre aveva il compito di annaffiare le aree verdi per contrastare il gran caldo. E proprio questo gli sarebbe stato fatale. Qualche ora prima aveva anche rassicurato i colleghi
che non sarebbe uscito dal magazzino prima delle 17. Ma qualcuno l'aveva visto all'opera già alle 14.