Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato dalla Squadra Mobile di Treviso a Lanzago di Silea

SPACCIA EROINA A 61 ANNI: FINISCE IN MANETTE

Nascondeva la droga tra gli alberi per non essere scoperto



SILEA
– (gp) Arrestato in flagranza di reato mentre cede due dosi di eroina. A finire dietro le sbarre un 61enne trevigiano, P.S., sorpreso dagli uomini della Squadra Mobile a Lanzago di Silea. Dopo aver ricevuto a fine giugno la segnalazione da parte dei commercianti della zona che sostenevano di aver visto uno strano via vai di tossicodipendenti, gli uomini della questura di Treviso si sono messi all'opera tenendo sotto controllo soprattutto i parchi di Silea. Dopo una serie di appostamenti e indagini mirate, hanno scoperto che l'uomo era spesso in contatto con dei tossicodipendenti, anche da fuori città, e hanno iniziato a seguirlo. Per evitare di essere scoperto, nascondeva le dosi tra gli alberi e non ne aveva mai più di due addosso. L'ultima cessione non è però sfuggita agli agenti che gli hanno stretto le manette ai polsi. Nella successiva perquisizione domiciliare, sono state rinvenute altre 9 buste già pronte per essere vendute.