Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La quarta serata degli incontri musicali a Col San Martino

GIUSEPPE BARUTTI INCANTA IL PUBBLICO DI SAN VIGILIO

Serata indimenticabile sulle note delle due suite di J.S. Bach



FARRA DI SOLIGO
- Un'esibizione che ha incantato tutti i presenti. Il maestro Giuseppe Barutti con il suo violoncello ha letteralmente rapito e affascinato il pubblico accorso nella chiesetta di San Vigilio per il quarto dei venerdì dedicati agli incontri musicali organizzati nel mese di Luglio dall'amministrazione comunale di Farra di soligo in collaborazione con l'associazione culturale Veneto Uno. Il Maestro Barutti ha interpretato Johann Sebastian Bach in maniera sublime, impeccabile. La solitudine e il canto, la sua personale interpretazione delle due suite del grande compositore tedesco. La prima in Sol maggiore (preludio, alemanda, corrente, sarabanda, minuetto e giga), ribattezzata dallo stesso Barutti "Il Sole", e poi la seconda, in tonalità di Re minore, alla quale il grande violoncellista veneziano ha dato il nome de "La Luna", e questa nei tempi: preludio, alemanda, corrente, sarabanda, minuetto e giga. Un fragoroso successo che conferma una volta di più come Barutti sia professionista ai massimi livelli internazionali. Una serata magica in un'atmosfera suggestiva e incantevole che i presenti faticheranno a dimenticare. E Venerdì prossimo, 31 luglio ultimo appuntamento a San Vigilio con protagonista ancora il maestro Barutti, in un duo davvero particolare con il fisarmonicista Gianni Fassetta in brani "da Vivaldi a Piazzolla". Da non perdere!


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
24/07/2015 - Il violoncello di Barutti fa risplendere Bach
23/07/2015 - Il violoncello del M° Barutti protagonista a San Vigilio