Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato "Ndemo Xente" di Leo Miglioranza, domenica reading musicale su Cartongesso

I "FILI" CHE LEGANO LUOGHI, CULTURA E IDENTITÀ

13^ edizione di F.I.L.I. all'ex filanda Romanin Jacur di Salzano


SALZANO - “Trasformare uno spazio comune in un luogo familiare, un luogo che possa dirsi nostro. Sentirsi a casa”. E' il senso di “Appaesamenti”, il concetto (e pratica) che dà il titolo alla 13^ edizione di F.I.L.I. (Filanda, Idee, Lavoro, Identità), la rassegna culturale ospitata all'ex Filanda Romanin Jacur di Salzano, che si snoda in 4 appuntamenti tra sabato 1 e domenica 2 agosto, dedicati a giovani e adulti.

Con “Parole e sassi. La storia di Antigone raccontata alle nuove generazioni”, rivolto a bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni nelle giornate di sabato (ore 18.00) e domenica (ore 21.00), oltre alla splendida narrazione teatrale realizzata da Rosanna Sfragara sul progetto di Letizia Quintavalla, i giovani partecipanti potranno imparare a loro volta a raccontare l'antico mito, in una versione riadatta per il giovane pubblico, grazie ad un breve laboratorio collegato alla spettacolo.

Per il pubblico adulto, sabato alle 21.15 va in scena lo spettacolo musicale di Leo Miglioranza “Ndemo Xente” - che prende il titolo dall’omonimo disco del cantautore trevigiano - con la partecipazione dei cantautori Alberto Cantone e Alberto Cendron e di altri ospiti a sorpresa. Al centro l’uomo e la sua ricerca di connessioni col passato per comprendere e vivere il presente e, possibilmente, costruire il futuro. E' un racconto del Veneto, sotto forma di canzone, e dei suoi mutamenti di paesaggio, di economia e società, dai primi anni del ‘900 ad oggi.

Domenica 2 agosto, mentre i bambini godranno di Parole e Sassi, gli adulti in contemporanea potranno assistere allo spettacolo “Cartongesso”, tratto dall’omonimo romanzo di Francesco Maino e portato in scena da Mirko Artuso, che ne cura anche la regia, Giuliana Musso, Patrizia Laquidara, con l'accompagnamento musicale de La Piccola Bottega Baltazar. Ironia e comicità si intrecciano alla rabbia e al desiderio di riscatto e di riconciliazione verso questo Veneto che rischia il disfacimento della propria società.




















Cristina Palumbo curatrice del programma per l'associazione Echidna: “Con Appaesamenti nel 2015 appoggiamo la prima impronta di un nuovo cammino, con l’aiuto di autori, artefici, artisti, dal teatro antico alle nuove sintassi della musica d’autore e della letteratura che abitano e percorrono la nostra terra. Per svelarne sguardi poetici ma anche d’impegno civile e politico, per risvegliare ancora l’alchimia, l’indispensabile sentire collettivo, lo stupore che con F.I.L.I. molte volte abbiamo vissuto”.


Nato come festival, grazie all’apporto di finanziamenti europei, il progetto condiviso da Comune di Salzano e l’Associazione Culturale Echidna che ne è ideatrice, pur nel progressivo ridursi delle risorse, vive ora all’interno dell’azione integrata della rete dei Comuni del miranese e della riviera del Brenta chiamata “A-Utopie”, che in accordo di programma con la Regione del Veneto dopo SpineaSogna 2015 ( ora in corso), produce FILI e prepara per l’autunno Paesaggio con Uomini 2015 “il lavoro fa cultura”.

L’ingresso agli appuntamenti prevede il biglietto, da 3€ per bambini/ragazzi fino a 13 anni. Per gli adulti biglietti da 8 a 12 €. Prenotazioni e informazioni tel 041412500 – 3409446568. Biglietti la sera stessa un’ora prima degli spettacoli. www.echidnacultura.it; www.comune.salzano.ve.it.