Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Procura indaga sul sinistro del 40enne Massimo Demo

SCONTRO A ISTRANA: IPOTESI CEDIMENTO STRUTTURALE

L'operaio si è schiantato con un tir lungo la Castellana



ISTRANA
- Potrebbe essere stato un cedimento strutturale del furgone a provocare lo schianto in cui è rimasto gravemente ferito Massimo Demo, l'operaio 40enne di Campodarsego schiantatosi contro un tir venerdì scorso in via Castellana a Istrana, all'altezza di piazza Franceschetti. In un primo momento, visto che non sono stati trovati segni di frenata, si era ipotizzato che l'invasione di corsia da parte della vittima fosse stata provocata da un malore o da un colpo di sonno. La Procura di Treviso, ricevuti i rilievi dei carabinieri in merito alla dinamica del sinistro, ha posto sotto sequestro il mezzo aziendale condotto dalla vittima per effettuare una serie di accertamenti tecnici e capire se l'operaio sia rimasto ucciso non per un suo errore alla guida. I vigili del fuoco, intervenuti sul luogo dell'incidente, avevano dovuto lavorare a lungo per estrarre il 40enne dalle lamiere.