Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Le interviste ai musicisti che si sono esibiti a Col San Martino

IL DUO BARUTTI-FASSETTA INCANTA A SAN VIGILIO

Violoncello e fisarmonica insieme in un connubio incantevole


TREVISO - Si è chiusa ieri sera la rassegna di musica classica presso l’antica chiesa romanica di San Vigilio a Col San Martino, gioiello d’acustica che ha dato pieno risalto ai prestigiosi musicisti ospiti dei tradizionali incontri musicali di luglio, esaltando il piacere di un pubblico sempre molto preparato e competente. Ieri sera ad incantare un pubblico sempre molto nutrito ed appassionato è stato il duo Fisarmonica e Violoncello composto da due autentiche star di livello internazionale: Gianni Fassetta alla fisarmonica e il violoncellista Giuseppe Barutti, che già venerdì scorso aveva tenuto sospeso per una cinquantina di minuti il pubblico, in una impeccabile, magica, applauditissima esecuzione delle due prime suite la prima in Sol Magg. e la seconda in Re min. di Johan Sebastian Bach.
Il duo Fassetta Barutti nasce dall'impulso di ricercare nuove sonorità e dare visibilità a un organico inusuale. L'armonicità e la pienezza della fisarmonica con il timbro delle ance doppie si accomuna con l'intensità del cantabile del violoncello. A fianco di celeberrime trascrizioni importanti compositori del 900 scrivono per questa formazione il Duo Barutti Fassetta crea un percorso che spazia dalla musica barocca del 700 alle composizioni dei contemporanei attraverso una personale visione, certo che i programmi scelti dal duo Barutti Fassetta sono focalizzati sulla melodia che come un filo conduttore non cambia la sua identità nonostante i trecento anni che dividono un Vivaldi da un Debussy.
Da Vivaldi a Piazzolla: il programma si è articolato all'interno di un percorso che unisce le cadenze della fisarmonica e del violoncello in vari brani come: il concerto il La min. per Cello di Antonio Vivaldi, la danza lenta Milonga celeberrimo brano di Astor Piazzolla, un brano di rara bellezza scritto dall'autore tedesco Helmut Vegen appositamente per violoncello e fisarmonica, sino alla struggente melodia di Faurè intitolata “Dopo un sogno”.