Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Biagio, al lavoro 5 squadre dei vigili del fuoco e i carabinieri

ROGO NELLA NOTTE A CAVRIE, DEVASTATA ABITAZIONE

Fiamme causate da un corto circuito, nessuno in casa


SAN BIAGIO - Un vasto incendio, divampato poco dopo la mezzanotte, ha devastato un'abitazione di due piani a Cavrie di San Biagio di Callalta, in via Fornasata. A provocare le fiamme è stato un corto circuito all'impianto elettrico che ha causato l'incendio di un frigorifero, dei mobili della cucina e quindi l'esplosione di una bombola di gas. All'interno del caseggiato, di proprietà di una famiglia di giostrai, non vi era nessuno al momento del rogo: i residenti si trovavano infatti sul litorale veneziano per lavoro. Sul posto sono intervenute cinque squadre dei vigili del fuoco da Treviso e Motta di Livenza con 14 pompieri ed un'autoscala, i carabinieri della stazione di San Biagio e la polizia. Per ora gli investigatori hanno completamente escluso il dolo ma sono in corso ulteriori accertamenti da parte della squadra della polizia giudiziaria dei vigili del fuoco. Le operazioni di spegnimento sono terminate verso le 4 del mattino quando il caseggiato è stato definitivamente messo in sicurezza. A dare l'allarme al 115 erano stati i residenti di un'abitazione adiacente che ha rischiato di essere interessata dalle fiamme: a risvegliarli è stata l'esplosione, fragorosa, della bombola.




Galleria fotograficaGalleria fotografica