Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO In cella autotrasportatore romeno di 35 anni

FERMATO A BERGAMO LO "SCAFISTA" DEI PROFUGHI

Avrebbe abbandonato i clandestini a Cessalto e a Villorba


TREVISO - I carabinieri di Conegliano, Treviso e di Cessalto hanno arrestato un autotrasportatore romeno di 35 anni, D.P., con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Gli inquirenti sospettano sia lo “scafista” che aveva abbandonato decine di profughi, di nazionalità pachistana ed afghana, nelle campagne di Cessalto e Villorba tra giugno e luglio, lungo i tratti autostradale della A4 e A27. I carabinieri intervenuti per prestare soccorso ai profughi, avevano raccolto tracce ed elementi utili riuscendo a individuare che, in entrambi i casi, erano stati fatti scendere da un autotreno con targa rumena che era stato ripreso nei pressi dei luoghi dove erano stati scaricati gli stranieri. Attraverso una prolungata attività investigativa, i militari sono riusciti poi a individuare l’ingresso del camion sul territorio nazionale il 28 luglio 2015, attraverso la frontiera con la Slovenia, si sono messi all’inseguimento del mezzo e sono riusciti a bloccarlo nei pressi l’area di servizio Brembo Nord, lungo l’autostrada A4 Venezia – Torino, in direzione Milano. L'autista aveva appena scaricato, abbandonandoli in una piazzola di sosta a Palmanova, in provincia di Udine, 27 profughi di nazionalità pachistana e afghana. L’uomo è stato posto in stato di fermo di indiziato di delitto per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ora si trova in carcere a Bergamo in attesa dell’udienza di convalida. Il camion, che è stato sequestrato, è risultato intestato ad una cittadina rumena, titolare di una licenza di trasporto internazionale.


Galleria fotograficaGalleria fotografica