Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, la proposta choc del governatore a Refrontolo

LA CNA CONTRO ZAIA: "NO ALLA TASSA SUL GASOLIO"

Rosolen: "Metterebbe in ginocchio l'autotrasporto"


TREVISO - «No alla tassa sul gasolio, metterebbe in ginocchio un settore, quello dell’autotrasporto, già penalizzato dal 20% di tagli retroattivi al fondo per le deduzioni forfettarie». Lo afferma Giuliano Rosolen, direttore della CNA provinciale di Treviso, preoccupato dalle dichiarazioni rilasciate ieri dal Governatore nell’ambito della commossa commemorazione della tragedia di Refrontolo. «Il Presidente Zaia fa bene a puntare i piedi e a chiedere allo Stato quanto è dovuto per risarcimenti dei disastri naturali avvenuti in Veneto – puntualizza Rosolen –, sbaglia invece quando pensa di poter scaricare i ritardi della Pubblica Amministrazione su una delle categorie più penalizzate dalla trasformazione economica in atto, quella dell’autotrasporto, reduce oltretutto da un braccio di ferro con il Ministero dei Trasporti che ha visto le associazioni di categoria fermare la mannaia dei tagli al 20% invece degli iniziali 70%». La nuova tassa sul gasolio ipotizzata da Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, trova dunque il fermo “no” dell’autotrasporto trevigiano. «La politica deve trovare soluzioni, non scaricare i problemi sui cittadini – conclude Rosolen -. È facile trovare soluzioni aumentando le tasse. Bisogna invece rendere fluido il dialogo tra istituzioni e ottenere quello che spetta. Il Presidente Zaia certo non si è reso conto, proponendo l’aumento dell’accisa sul gasolio, di colpire una categoria strategica per la competitività del sistema economico, già in forte difficoltà, come quella dell’autotrasporto».