Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Biagio, era riuscito a rubare 2mila euro dalla camera da letto

FURTO NELLA CASA DI UNA 70ENNE, LADRO INCASTRATO DALLE TELECAMERE

Arrestato dai carabinieri un nomade 53enne di Treviso


SAN BIAGIO - Lo scorso 7 luglio era entrato nell'abitazione di una 70enne, a San Biagio di Callalta in piazza Conciliazione, ed era riuscito a rubare dalla camera da letto circa 2mila euro in contanti, fuggendo poi da una finestra. I carabinieri di San Biagio sono riusciti a dare un volto al ladro e ad arrestarlo: si tratta di un nomade di 53 anni, pregiudicato residente a Borgo Mestre a Treviso. L'uomo è stato arrestato dai militari in mattinata su ordine del gip del tribunale di Treviso. I carabinieri, intervenuti sul posto, sono riusciti ad identificare il malvivente grazie alla testimonianza di alcuni residenti, alla visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza comunale e con il successivo riconoscimento fotografico da parte dell'anziana. Il 53enne dovrà ora rimanere in carcere a Santa Bona in attesa dell’interrogatorio di garanzia che avverà nei prossimi giorni.