Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Centralini presi d'assalto, "Avremmo rinunciato al bonus"

RIVALUTAZIONE DELLE PENSIONI, ╚ IL CAOS

Parla il presidente della federazione pensionati, Rino Dal Ben


TREVISO - Grande confusione e telefoni che squillano in continuazione negli uffici della federazione Pensionati e dei Patronati, per rispondere a decine di richieste chiarimento in merito al bonus INPS per la rivalutazione della pensioni, a Treviso circa 67 mila pensionati coinvolti. “Stiamo accogliendo tutti coloro che eventualmente volessero verificare la correttezza dell’importo messo in pagamento dall’Inps, ogni caso infatti deve essere valutato singolarmente – Afferma Rino Dal Ben Segretario Generale FNP Cisl Belluno Treviso – E’ bene ricordare che il valore della pensione “minima” è di 502,38 euro mensili, 6531,07 euro annui, considerando sempre e comunque di importi lordi. Pertanto il rimborso parte da 1.507,17 euro lordi, al massimo di 3020,38 euro lordi di pensione, perché fino a tre volte il minimo la pensione è stata regolarmente rivalutata tutti gli anni secondo i normali parametri del costo della vita.”
E’ confermato il meccanismo di rivalutazione introdotto dal Dl 65/2015, con la restituzione parziale della mancata rivalutazione nel biennio 2012-2013 nella misura, rispettivamente, del 40% per i trattamenti pensionistici complessivi da 3 a 4 volte il trattamento minimo Inps, del 20% per i trattamenti complessivi da 4 a 5 volte il t.m. Inps e del 10% per quelli da 5 a 6 volte il t.m. Inps. Sotto le 3 volte e oltre le 6 volte il minimo non è prevista alcuna rivalutazione. “E’ l’Inps che ha proceduto d’ufficio al ricalcolo della pensione e a mettere in pagamento le somme spettanti, se però qualcuno ritiene che ci siano degli errori si rivolga ai nostri uffici per un controllo – prosegue Dal Ben - Unica eccezione riguarda gli eredi non beneficiari di trattamento indiretto (pensione di reversibilità o ai superstiti) del pensionato deceduto, i quali hanno diritto di ricevere il bonus ma dovranno presentare domanda all’INPS tramite i Patronati, per il pagamento delle spettanze.”
Il Bonus è sottoposto a tassazione separata, con l’imposizione di un’aliquota media più favorevole per i pensionati e senza l’applicazione delle addizionali. Questo dovrebbe evitare che, sommandosi al rimborso Irpef, venga erosa la cifra spettante. “Avremmo rinunciato volentieri a questo bonus, nessuno si sarebbe sognato di chiedere gli arretrati, basti pensare che la sentenza parlava di circa 20 miliardi di euro, con i quali si poteva costituire un fondo di sostegno alle imprese e al lavoro giovanile e di contrasto alla disoccupazione – conclude il Segretario FNP Cisl Belluno Treviso – Noi piuttosto abbiamo chiesto la ricostituzione del montante e la rivalutazione strutturale di tutte le pensioni, ferma dal 1994.”