Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bilanci falsi, sotto indagine l'acquisizione di Banca di Treviso

SEQUESTRATI 2,6 MILIONI ALLA POPOLARE DI MAROSTICA

Blitz della GdF di Vicenza nei confronti dell'istituto di credito


TREVISO - La Guardia di Finanza di Vicenza ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per 2.645.000 euro nei confronti della Banca Popolare di Marostica. La vicenda ha visto contestare agli amministratori e sindaci la falsità dei bilanci d'esercizio per gli anni 2010, 2011 e 2012. Tutto è legato all'operazione di acquisizione, da parte dell'istituto vicentino, del 60% del capitale della Banca di Treviso ad un prezzo rivelatosi ampiamente sovrastimato. Cercando di nascondere il cattivo affare portato a termine con l’acquisto dell’istituto bancario trevigiano, i vertici della banca vicentina hanno comunicato ai soci il conseguimento di un utile, quando in realtà il bilancio d’esercizio avrebbe dovuto chiudersi con risultati negativi. Il sequestro è stata di fatto eseguito nei confronti della Volksbank che, nel frattempo, ha acquisito la banca marosticense così subentrando anche, da un punto di vista processuale, nelle responsabilità ascritte allo stesso istituto.