Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Treviso, un 40enne si chiude nel suo appartamento

SAN LIBERALE, SI BARRICA IN CASA E MINACCIA DI SPARARE

Attimi di tensione in mattinata per l'esecuzione di un tso


TREVISO - Si è barricato in casa, minacciando di morte poliziotti e agenti della polizia locale e dicendo soprattutto di avere una pistola con cui avrebbe sparato. Minuti di tensione quelli che si sono vissuti in tarda mattinata nel quartiere di San Liberale a Treviso, in una palazzina di via Toscana, a pochi passi dalla scuola media “Coletti”. E' qui che polizia e polizia locale erano impegnate per prelevare dalla sua abitazione un 40enne per sottoporlo a trattamento sanitario obbligatorio. Un'operazione che si è rivelata più che mai complicata: l'uomo si è chiuso nel suo appartamento rifiutando di aprire la porta e minacciando gli agenti a cui aveva riferito anche di essere in possesso di un'arma e pronto a sparare. Per riuscire ad entrare nel suo appartamento, al terzo piano, è stato necessario far intervenire un'autoscala dei vigili del fuoco di Treviso: proprio la mediazione dei pompieri è stata fondamentale per arrivare ad eseguire il provvedimento. Il 40enne ha comunque cercato di ribellarsi ma alla fine è stato bloccato, ammanettato e trasportato in ambulanza presso il centro di salute mentale del Ca' Foncello. La situazione, di grande tensione, è tornata alla normalità poco dopo le 13. La polizia era sulle tracce dell'uomo già dalla serata di mercoledì. A comporre il 113 erano stati i responsabili della struttura psichiatrica “Casa Calamai” di Treviso: il 40enne si era recato li cercando di entrare nell'edificio, insultando infermiere e altro personale presente. Quando la volante è giunta sul posto l'uomo si era già dileguato, in sella alla sua bicicletta; fino allo scorso mese di marzo, hanno scoperto gli agenti, il 40enne era già stato ricoverato presso la struttura per problemi psichiatrici ma anche legati all'abuso di alcool.