Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO A Vittorio Veneto nella Loggia del Museo della Battaglia

APPLAUSI PER IL CONCERTO IN ONORE DELL'EROE TANDURA

L'evento di sabato con i Solisti di radio VenetoUno


Il numeroso pubblico che sabato sera ha affollato la Loggia del Museo della Battaglia

VITTORIO VENETO
- Si è concluso con ben due standing ovation e interminabili scroscianti applausi, di un pubblico partecipe ed emozionato, il concerto che sabato sera ha vista impegnata a Vittorio Veneto la nostra orchestra da camera "I Solisti di Radio Veneto Uno" in occasione di un nuovo concerto del ciclo "La cultura per la per non dimenticare, per la Pace". Eventi che il "Prosecco Festival - Prosecco Classic Festival" sta promuovendo per ricordare le vittime civili e militari, nel centenario della Grande Guerra. Indubbiamente splendida la cornice del concerto di sabato sera, la prestigiosa Loggia del Museo della Battaglia in Piazza Giovanni Paolo I a Vittorio Veneto affollata di personalità civili, militari, pubblico di elevato spessore culturale e nobiltà vera.
La manifestazione commemorativa organizzata dal Comune di Vittorio Veneto e dall'Associazione Culturale Veneto Uno, è stata fortemente voluta dal sindaco Roberto Tonon e dall'assessore Barbara De Nardi, appassionati cultori della grande musica. Ad ulteriore lustro all'Amministrazione Comunale di Vittorio Veneto e all'evento in onore del Tenente Alessandro Tandura, il fatto che l'Associazione Culturale Veneto Uno ha ottenuto che rientri nel programma ufficiale delle commemorazioni del Centenatio della prima Guerra mondiale, a cura  della Presidenza del Consiglio dei ministri - Struttura Missione per gli anniversari di interesse nazionale. L'Amministrazione Comunale ha inotre avuto l'egida  dallo Stato maggiore dell'Esercito Italiano - Quinto reparto Affari Generali e dell'Ambasciata Britannica a Roma.                               
Era infatti la notte dell’8 agosto del 1918 quando l'allora tenente Alessandro Tandura venne portato appena a sud di Ceneda a circa mille e cinquecento metri di quota, ne servivano almeno duecento per l'apertura del paracadute, e venne lanciato nel vuoto, atterrando sull'orto del Parroco di Colle Umberto.  Per tre mesi, fuggendo due volte all'erresto,  svolse una puntuale azione di intelligence direttamente dall'altra parte de fronte, quella occupata dal nemico. Fu il primo militare, il primo ufficiale al mondo, a lanciarsi in azione di guerra. Per l’occasione il Museo della Battaglia, che custodisce diverse memorie dell’eroe, è rimasto aperto al pubblico fino alle ore 20.30. Alle ore 20.00 il dott. Alessandro Valenti, nipote di Alessandro Tandura, ha fatto da preparatissima guida ad un affollato stuolo di interessati visitatori, intrattenendoli sulle tracce del nonno.

I Solisti di radio Venetouno impagnati sabato a Vittorio Veneto

IL PROGETTO E I CONCERTI
La radio e un gruppo di splendidi musicisti per diffondere la musica classica. Ricerca, passione e grande professionalità per portare tra la gente comune la musica intramontabile. Dalla storia della ‘moderna’ musica classica, l’evoluzione dalla musica ‘antica’ che si deve proprio alla magnificenza della nostra terra, ai capolavori dei maestri delle origini, ai grandissimi classici.
"I Solisti" con l'Ambasciatore Bastianelli a BruxellesLa stampa ha fatto di Venezia il vero centro del mondo musicale, dove era possibile studiare musica, confrontarsi, reperire spartiti musicali e trattati di teoria musicale. Fu così che la scuola musicale veneziana, grazie a grandi maestri quali Antonio Vivaldi, Benedetto Marcello, Tomaso Albinoni, Giuseppe Tartini solo per citare alcuni tra i più celebri, alla fine, dettò le basi alla moderna musica classica, portandola alle grandi corti d’Europa grazie ad ambasciatori del calibro di Lorenzo da Ponte, Andrea Lucchesi, Antonio Salieri, lo stesso Vivaldi solo per fare un qualche nome tra i più famosi. Radio Veneto Uno in pochi anni di attività concertistica è riuscita a coinvolgere ed accomunare, alla maniera di un club esclusivo ad invito un gruppo di grandi Musicisti ben lieti di contribuire fattivamente alla promozione della cultura musicale veneta e non solo. La musica non conosce confini.
In occasione del Centenario della Grande Guerra, l’Orchestra da camera “I Solisti di Radio Veneto Uno” ha commemorato i caduti Britannici presenti al “Giavera War Cemetery” di Giavera del Montello il 23 maggio scorso.
Il secondo concerto commemorativo si è svolto all’interno del Parlamento Europeo, a Bruxelles, nell’area intitolata al celebre violinista Yehudi Menuhin, in occasione della vernice alla mostra fotografica sull’opera di salvaguardia e trasporto delle opere d’arte dai fronti di Lombardia e Veneto, durante la Grande Guerra, organizzata dalla prestigiosa Pinacoteca di Brera, primo piano di salvataggio di beni culturali dai fronti di guerra, mai organizzato al mondo.
Terzo appuntamento a Pederobba, sede del più grande Sacrario Militare Francese in Italia, il 28 giugno.
Un grande onore avere avuto dall’amministrazione della Città di Vittorio Veneto il privilegio di questo quarto appuntamento, per onorare le eroiche gesta della medaglia d’oro al valor militare del loro concittadino Tenente Alessandro Tandura, della Sua Famiglia; come dei piloti il Maggiore Britannico William Wedgwood Benn e il Maggiore Canadese William Baker.

IL PROGRAMMA DELLA SERATA
Il direttore, M. Giorgio SiniAntonio Vivaldi - Concerto per Violoncello e Archi - RV 419 in La minore
Antonio Vivaldi - Le Quattro Stagioni
Eugene Ysaye - Sonata N° 2 Op. 27 I° e II° movimento (violino Solo)
Tomaso Albinoni - Concerto per Oboe e Archi N° 2 Op. 9 (IX)
Johann Sebastian Bach - Aria sulla quarta Corda - Suite N° 3 - in Re maggiore (BWV1068)

AUDIO L'intervista all'Assessore del Comune di Vittorio Veneto Barbara De Nardi, intervenuta a Buongiorno Veneto Uno


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
04/08/2015 - La storia del Museo della Battaglia di Vittorio Veneto
30/07/2015 - Il Museo della Battaglia di Vittorio Veneto
27/07/2015 - I solisti di Radio Veneto Uno a Vittorio Veneto l'8 agosto