Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Svegliato alle 3 di notte dal rumore nella sua casa di San Pietro di Feletto

INSEGUE I LADRI DI BICICLETTE, I CARABINIERI NE PRENDONO DUE

I malviventi gli avevano rubato due bici dal garage


SAN PIETRO DI FELETTO - Ha sentito dei rumori provenire dall’esterno della sua abitazione e ha sorpreso i ladri che si allontanavano a bordo di due sue biciclette. Brusco risveglio per un cittadino di San Pietro di Feletto, che attorno alle 3 di stanotte è stato svegliato dal trambusto di alcuni ladri che avevano appena trafugato due biciclette dal suo garage. Pronto l’intervento dell’uomo, che con il figlio 20enne, ha allertato i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Conegliano ed è quindi montato a bordo della sua auto per tentare di seguire i ladri. Proprio questa prontezza di riflessi ha messo sulle tracce dei malviventi la Squadra di Carabinieri che sono riusciti a intercettare due giovani africani, mentre altri complici sono riusciti a dileguarsi. Una delle biciclette, un mezzo da donna, è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari. In manette sono finiti un 26enne marocchino con precedenti penali ed in Italia senza fissa dimora ed un 20 senegalese, anche lui noto alle caserme per piccoli precedenti i quali in compagnia di altri complici, probabilmente connazionali, dopo essere stati a una festa, cercavano un mezzo di locomozione per tornare a casa, male pesando di andarlo a rubare dentro l’abitazione di qualcuno.
In attesa della celebrazione del rito direttissimo davanti al Giudice di Treviso, il giovane senegalese è stato rimesso in libertà mentre il suo complice è stato associato presso il carcere Santa Bona di Treviso.