Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sospirolo, l'uomo è stato portato in ospedale con l'elicottero

SI SPORGE TROPPO E PRECIPITA IN UNA DELLE VASCHE DEI CADINI DEL BRENTON

49enne di Farra di Soligo in gita in Valle del Mis sbatte la testa


SOSPIROLO - Si è sporto troppo dal parapetto ed è caduto nel sottostante laghetto, per fortuna senza gravi conseguenze. Disavventura per G. M. T., un 49enne di Farra di Soligo: l'uomo stava compiendo, insieme ad altre persone, il giro dei Cadini del Brenton, singolari catini rocciosi, pieni d'acqua, in Valle del Mis. Intorno alle 18, mentre ammirava le suggestive strutture, il trevigiano ha perso l'equilibrio ed è caduto, sbattendo la testa e finendo nell'acqua di una delle vasche. Aiutato da uno dei presenti, il 49enne è riuscito a risalire sul bordo roccioso: lì è stato raggiunto da tecnico del Soccorso alpino, medico e infermiere dell'equipaggio dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che gli hanno prestato le prime cure urgenti. Caricato sulla barella, l'infortunato è stato recuperato con un verricello di 30 metri e accompagnato all'ospedale.