Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'allarme scatta alle 5.30, interviene la polizia

ASSALTANO VILLA A PONTE OTTAVI, DUE ARRESTATI

Entrambi dominicani di 23 anni, recuperato bottino di 5mila€


TREVISO - Due dominicani residenti a Treviso, entrambi di 23 anni, B.S.R. e R.M.E., sono stati arrestati all'alba di oggi dopo un furto messo a segno all'interno di una villetta disabitata che si trova nella zona di ponte Ottavi. Gli stranieri, penetrati all'interno dell'abitazione dopo aver aperto una porta-finestra ed aver manomesso le telecamere di videosorveglianza, erano riusciti a mettere le mani su un bottino di oltre 5mila euro in gioielli e altri preziosi che si trovavano nei cassetti di alcuni mobili. Oltre ai due arrestati erano presenti probabilmente altri complici che sono riusciti a dileguarsi prima dell'arrivo della polizia. Ad essere fatale alla banda è stato lo scattare del sistema d'allarme, verso le 5.30: sul posto è subito giunto l'equipaggio di un istituto di vigilanza e quindi le volanti. Un giovane è stato fermato mentre cercava di allontanarsi a piedi, l'altro è stato pizzicato dagli agenti mentre stava tentando di riprendere la sua bicicletta, il mezzo con cui lui e i suoi complici avevano messo a segno il raid. In tutto i cicli abbandonati sul posto erano quattro. Nelle tasche dei due stranieri, sotto la maglietta e perfino tra le pieghe della pancia di uno degli arrestati, gli agenti hanno recuperato quasi tutta la refurtiva.