Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Muraro: "Con i tagli, impossibile fare prevenzione"

NEL 2014 AUMENTANO LE VITTIME DELLA STRADA NELLA MARCA

In un anno 56 morti: è il primo incremento dal 2000


TREVISO -  La morte di un motociclista a Breda di Piave non fa che confermare un trend preoccupante: i decessi stradali nel Trevigiano tornano a salire. Il report redatto dal Centro di Monitoraggio Provinciale, che raggruppa le segnalazioni della Polizia Stradale, dei Carabinieri e delle Polizie Locali, infatti, ha registrato un incremento del 7.6% dei morti sulle strade della Marca, passati, l'anno scorso, dai 52 del 2013 (dato più basso dell'ultimo ventennio) ai 56 del 2014. Il confronto dal 2000 in poi rimane altamente positivo, con una riduzione del 62,91%: 15 anni fa gli incidenti letali erano stati 15.
“Per la prima volta dal 2000 in poi, a fine 2014 abbiamo registrato un lieve aumento dei decessi stradali – spiega il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro – non si tratta di un dato allarmante, ma questo deve farci riflettere”. Muraro ricorda come la flessione ottenuta negli ultimi anni sia frutto anche dell'azione dell'amministrazione provinciale, con oltre 500 milioni di euro investiti per migliorare la rete viaria, ma anche con un'ampia opera in tema di prevenzione, educazione stradale per bambini, ragazzi e neopatentati, campagne di sensibilizzazione, compresi una serie di spot pubblicitari shock. Iniziative che ora, a causa dei tagli al bilancio, l'ente del Sant'Artemio ha dovuto ridurre ai minimi termini o abolire del tutto. “Legare i recenti dati sull'aumento degli incidenti stradali più gravi al fatto che la Provincia non svolge più le proprie iniziative è forse eccessivo – riconosce il presidente -, ma resta il fatto che dimostrano la necessità di continuare nell'opera di prevenzione”.