Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'organizzatore Amedeo Lombardi presenta tre grandi novitą

HOME 2015: SARĄ IL FESTIVAL PIŁ "SOCIAL" DI SEMPRE

Twitter mirror, pagamento cashless e news su Instagram



TREVISO
- “La comunicazione dell’Home Festival, in questa edizione, è ad una svolta decisiva. Sarà sempre più 2.0, integrata coi social network e capace di affrontare le sfide del rapporto tra web e carta in una alchimia innovativa”. A parlare è Amedeo Lombardi, l’organizzatore dell’evento, che presenta tre novità assolute all’Home Festival.

La prima è la presenza del Twitter Mirror, un device che per la prima volta arriva in Veneto, dopo essere stato sui red carpet più esclusivi del mondo, tra cui Sanremo. Uno specchio barocco con telecamera per foto e Gif che le celebrity si divertono ad utilizzare nei backstage degli eventi più rinomati. L'Home non sarà da meno, infatti attraverso gli occhi  di tre webstar nazionali, molto amate dai giovani, riusciremo ad avere il più esclusivo dei pass AAA e addentrarci nel dietro le quinte del festival di Treviso.

“Un evento storico per noi – spiega Lombardi – perché è la prima volta che questo dispositivo appare in un grande evento in Veneto”. Infatti, Twitter Italia ha portato all’Home Festival il suo “specchio” grazie alla partnership con Vivo Concerti, che peraltro ha attivato anche influencer social, Cheryl Pandemonium (affascinante dark lady amante della buona musica) e HMatt (il duo più pazzo del web), che racconteranno l’evento anche con dirette Periscope alle centinaia di migliaia dei loro fan.

L’altro fronte innovativo che si apre in questa edizione 2015 dell’Home Festival è legato all’inizio del percorso “cashless” sul filone dei grandi festival europei. È stato siglato un accordo con 2Pay, società veneziana specializzata nelle transazioni economiche tramite telefonino, che permetterà di pagare il biglietto d’ingresso saltando la coda, ma anche le consumazioni dentro l’area, tramite il “contante del futuro”. In sostanza, basterà scaricare l’App e inserire il proprio codice fiscale, seguendo poi le istruzioni: sarà come pagare ad un numero di telefono, semplicissimo. Per tutti coloro che inizieranno assieme ad Home Festival il percorso verso il cashless, previsto un omaggio: un euro da spendere, come meglio si crede, dentro i circuiti 2pay.


Ma non basta. Per la narrazione 2.0 del festival è stato individuato un nuovo attore, MARKETERs Club, associazione nazionale riconosciuta di marketing e management che comprende più di 350 soci. Saranno loro a digitare freneticamente sui loro smartphone aggiornamenti, piccole storie e fotografie dell’evento, utilizzando principalmente le piattaforme di Twitter e Instagram.
Infine, da evidenziare  il sodalizio con H-Farm, che parteciperà al festival proponendo alcune delle App che sta incubando e con un incontro con Alessandro D’Annibale, digital transformation manager.

In mostra ci saranno Faberest, la piattaforma delle esperienze nelle aziende agricole; Pink Trotters, la community internazionale delle donne che viaggiano assieme; Glix per lo shopping di oggetti unici e per diventare personal shopper; Hopstok per la gestione del magazzino dell’invenduto; Ponyu per “socializzare” le spedizioni; Zooppa per i contest creativi; Teeser, social commerce per le grafiche da t-shirt e Drinkout, che usa la tecnologia beacon e permette di conoscere nuove persone durante la serata.