Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A perdere la vita, nella frazione di Pero, il 57enne Ivano Fuser

ANCORA SANGUE A BREDA DI PIAVE: MORTO UN CENTAURO

Perso il controllo dello scooter, è finito contro un platano



BREDA DI PIAVE
– (gp) Secondo incidente mortale nel giro di appena quattro giorni a Breda di Piave. Dopo la scomparsa di Danilo Amato, il 43enne ex pilota dell'aeronautica del 51° Stormo di Istrana che si era schiantato contro un furgone in via Cal di Breda, un altro motociclista di 57 anni, Ivan Fuser residente a Villorba, ha perso la vita in via XI Febbraio nella frazione di Pero.

L'uomo, per cause ancora in corso di accertamento da parte delle forze dell'ordine giunte sul posto per i rilievi del caso, si trovava in sella al suo scooter e stava tornando a casa per pranzo quando ha perso il controllo del mezzo prima di finire la propria corsa contro un platano. L'impatto è stato violentissimo e i sanitari del Suem 118, arrivati sul luogo del sinistro con l'elisoccorso, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo.

Il pm di turno Massimo De Bortoli è stato informato dell'accaduto e sta attendendo i risultati dei rilievi per verificare eventuali responsabilità anche se al momento sembra si sia trattata di una fuoriuscita autonoma. Nel frattempo, per l'ipotesi di reato di omicidio colposo, è stato iscritto nel registro degli indagati il piastrellista 50enne che, immettendosi venerdì scorso in via Cal di Breda da via Bagnon, ha tagliato la strada a Danilo Amato causando lo schianto che ne ha provocato la morte.