Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Le vittime, vicine al collettivo Ztl, hanno riconosciuto esponenti di Forza Nuova

DENUNCIATI GLI AGGRESSORI DI ALESSANDRO E GIULIA

30 giorni di prognosi lui, costola fratturata per lei che voleva difenderlo


TREVISO - (ag) Sono stati denunciati gli aggressori di Alessandro e Giulia, i due giovani malmenati in centro a Treviso tra la notte di venerdì e sabato da un gruppo, pare di militanti dell'estrema destra.
Una mattinata passata in questura ad identificare i colpevoli, “Volti noti di Forza Nuova che abbiamo provveduto a denunciare” spiegano i due ragazzi.
I fatti risalgono a venerdì notte. Alessandro Greguoldo, 26enne trevigiano vicino al collettivo Ztl, è rientrato per il weekend da Milano, dove studia e lavora, e passa la serata in alcuni locali del centro. Sono quasi le due quando, al Cloakbar in piazzetta Monte di Pietà, viene raggiunto da due individui coi quali non scorre certamente buon sangue. La situazione precipita. Alessandro spiega di essere stato minacciato e poi subito trascinato fuori dal locale, dove viene accerchiato da una decina di ragazzi. Volano calci e pugni che gli varranno 30 giorni di prognosi. La prima ad intervenire è una sua amica che si trova in un locale vicino: Giulia, studentessa di 20 anni, cerca di frapporsi per placare gli animi ma non viene risparmiata: oltre vari ematomi, riporterà una microfrattura alla scapola e un lieve trauma cranico.
“Abbiamo collaborato perché ci siamo stancati di continuare con queste aggressioni gratuite e senza senso. Nessuno può pensare di poter girare per la città con questa paura.” Un problema di sicurezza pubblica, per i ragazzi del collettivo Ztl e del Coordinamento degli Studenti Medi che rifiutano il concetto di “scontro tra fazioni”: “Non è un problema legato a fantomatiche bande di fazioni politiche antagoniste - commenta Ji He, del coordinamento - ma c'è un'unica fazione che sta aggredendo anche normali cittadini.”


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
15/08/2015 - Rissa in piazzetta Monte di Pietā: pestato un ragazzo