Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sospeso il presidio fisso: controlli h24 con passaaggi e soste brevi

CASO PROFUGHI, LAURA LEGA: "NESSUNA EMERGENZA"

Il prefetto: "La situazione alla Serena Ŕ sotto controllo"


TREVISO – (gp) “In merito all'accoglienza dei profughi all'ex caserma Serena non c'è nessuna emergenza”. Ad affermarlo, al termine del comitato per la sicurezza pubblica tenutosi in prefettura, è stato il neoprefetto di Treviso Laura Lega. L'incontro con i vertici delle forze dell'ordine e con i sindaci di Treviso e Casier Giovanni Manildo e Miriam Giuriati ha portato alla decisione di eliminare il presidio fisso di fronte alla struttura optando per un controllo 24 ore su 24 fatto di passaggi continui e soste brevi in zona da parte delle forze dell'ordine alle quali si aggiungerà anche la polizia locale di entrambi i comuni interessati. Entro fine mese si arriverà anche alla firma del protocollo per permettere agli ospiti di svolgere lavori socialmente utili, come già predisposto in altre città come ad esempio a Vicenza e a Verona. Il flusso migratorio comunque continua: anche nei prossimi giorni sono attesi nuovi arrivi che verranno distribuiti sul territorio provinciale, ma la situazione, come afferma il prefetto, è sotto controllo. Come sottolineato dal sindaco di Casier Miriam Giuriati, i residenti nella zona dell'ex caserma sono stati accompagnati all'interno della “Serena” per verificare di persona come viene gestita l'accoglienza. Un modo per tranquillizzare i cittadini che avevano presentato diverse lamentele al sindaco.


Galleria fotograficaGalleria fotografica