Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sospeso il presidio fisso: controlli h24 con passaaggi e soste brevi

CASO PROFUGHI, LAURA LEGA: "NESSUNA EMERGENZA"

Il prefetto: "La situazione alla Serena è sotto controllo"


TREVISO – (gp) “In merito all'accoglienza dei profughi all'ex caserma Serena non c'è nessuna emergenza”. Ad affermarlo, al termine del comitato per la sicurezza pubblica tenutosi in prefettura, è stato il neoprefetto di Treviso Laura Lega. L'incontro con i vertici delle forze dell'ordine e con i sindaci di Treviso e Casier Giovanni Manildo e Miriam Giuriati ha portato alla decisione di eliminare il presidio fisso di fronte alla struttura optando per un controllo 24 ore su 24 fatto di passaggi continui e soste brevi in zona da parte delle forze dell'ordine alle quali si aggiungerà anche la polizia locale di entrambi i comuni interessati. Entro fine mese si arriverà anche alla firma del protocollo per permettere agli ospiti di svolgere lavori socialmente utili, come già predisposto in altre città come ad esempio a Vicenza e a Verona. Il flusso migratorio comunque continua: anche nei prossimi giorni sono attesi nuovi arrivi che verranno distribuiti sul territorio provinciale, ma la situazione, come afferma il prefetto, è sotto controllo. Come sottolineato dal sindaco di Casier Miriam Giuriati, i residenti nella zona dell'ex caserma sono stati accompagnati all'interno della “Serena” per verificare di persona come viene gestita l'accoglienza. Un modo per tranquillizzare i cittadini che avevano presentato diverse lamentele al sindaco.


Galleria fotograficaGalleria fotografica