Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA È VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sospeso il presidio fisso: controlli h24 con passaaggi e soste brevi

CASO PROFUGHI, LAURA LEGA: "NESSUNA EMERGENZA"

Il prefetto: "La situazione alla Serena è sotto controllo"


TREVISO – (gp) “In merito all'accoglienza dei profughi all'ex caserma Serena non c'è nessuna emergenza”. Ad affermarlo, al termine del comitato per la sicurezza pubblica tenutosi in prefettura, è stato il neoprefetto di Treviso Laura Lega. L'incontro con i vertici delle forze dell'ordine e con i sindaci di Treviso e Casier Giovanni Manildo e Miriam Giuriati ha portato alla decisione di eliminare il presidio fisso di fronte alla struttura optando per un controllo 24 ore su 24 fatto di passaggi continui e soste brevi in zona da parte delle forze dell'ordine alle quali si aggiungerà anche la polizia locale di entrambi i comuni interessati. Entro fine mese si arriverà anche alla firma del protocollo per permettere agli ospiti di svolgere lavori socialmente utili, come già predisposto in altre città come ad esempio a Vicenza e a Verona. Il flusso migratorio comunque continua: anche nei prossimi giorni sono attesi nuovi arrivi che verranno distribuiti sul territorio provinciale, ma la situazione, come afferma il prefetto, è sotto controllo. Come sottolineato dal sindaco di Casier Miriam Giuriati, i residenti nella zona dell'ex caserma sono stati accompagnati all'interno della “Serena” per verificare di persona come viene gestita l'accoglienza. Un modo per tranquillizzare i cittadini che avevano presentato diverse lamentele al sindaco.


Galleria fotograficaGalleria fotografica