Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, merce sequestrata e multa di 5mila euro

VENDEVA BRACCIALETTI IN PIAZZA, BLOCCATA DALLA POLIZIA LOCALE

Donna senegalese abusiva si aggirava tra i tavolini dei bar


TREVISO - Girava tra i tavoli dei bar in piazza dei Signori, tentando di vendere braccialettini ed articoli di bigiotteria agli avventori. Ieri pomeriggio, la venditrice di origini africane non è passata inosservata ad una pattuglia della Polizia locale: la donna, A. C. D., 42 anni, nata in Senegal, ha tentato di fuggire, ma è stata bloccata dagli agenti. Ha esibito una carta di identità senegalese ma, dopo le verifiche al terminale della Questura, è risultata priva di permesso di soggiorno e mai identificata dalle forze di polizia.
Accompagnata al Comando di via Castello D'amore e sottoposta all'identificazione, le è stata comminata una sanzione di 5.164 euro per la mancanza di autorizzazioni per la vendita in aree pubbliche e le è stata sequestrata la merce. Questa mattina le è stato notificato dalla Questura un decreto di trattenimento in un centro di identificazione ed espulsione ed è stata imbarcata all'aeroporto di Venezia su un aereo diretto a Roma. Agli agenti operanti ha riferito che la settimana scorsa si trovava sulle spiagge di Jesolo dove svolgeva l'attività di "ambulante abusivo". "Il monitoraggio del territorio, sia a mezzo sistema videosorveglianza , sia con controlli assidui della pattuglie - spiegano i vertici della Polizia locale di Treviso - hanno permesso di contrastare e contenere efficacemente, sino a ora , il fenomeno dell'accattonaggio molesto in città". Per quanto riguarda invece il fenomeno della vendita abusiva di beni, a differenza di quanto avviene nelle località turistiche,  rarissimi sono stati i casi sinora accertati a Treviso. L'attenzione della Polizia Locale resta comunque alta.