Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Costo 125mila euro, coperto al 70% dai fondi per la Grande Guerra

TORNERÀ A NUOVO IL MONUMENTO IN PIAZZA VITTORIA

Il Comune vara il restauro dell'opera dedicata ai Caduti


TREVISO - Via libera al restauro conservativo del monumento ai Caduti in Piazza della Vittoria. La giunta comunale ha approvato il progetto preliminare che porterà al restauro, dopo diversi anni, della grande opera dello scultore torinese Arturo Stagliano in pieno centro storico.
“Da tempo avevo posto la questione di rendere decoroso il monumento, realizzato tra l’altro a suo tempo con una importante sottoscrizione pubblica - dichiara l'assessore ai Beni culturali e ambientali, Luciano Franchin -. Ora finalmente con il contributo acquisito e proprio nel periodo delle commemorazioni della Grande Guerra riusciamo a realizzare il restauro nel modo migliore”. Il 70 per cento delle spese per i lavori, pari a 125mila euro, sarà coperto, grazie alla proposta di valorizzare il patrimonio legato agli eventi bellici e in particolare per l’itinerario turistico della Grande Guerra, da contributi regionali. Il progetto, che sarà a cura di restauratori professionisti, sarà inviato nelle prossime settimane alla Soprintendenza. Il complesso architettonico-scultoreo, alto circa 15 metri e intitolato Gloria, venne inaugurato il 4 novembre 1931 ed è dedicato ai caduti di tutte le guerre. L’opera è composta da 16 statue in bronzo che rappresentano i compagni d’arme e le madri addolorate mentre portano la salma del commilitone caduto nel tempio della gloria, simboleggiato da colonne rivolte verso il cielo. Per realizzarlo furono impiegati 650 metri cubi di pietra di Finale ligure e 8 tonnellate di bronzo.