Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Popolare di Vicenza in negativo per un miliardo, ricapitalizza per 1,5

VENETO BANCA, SEMESTRE IN PERDITA PER 213 MILIONI

Primi 6 mesi in rosso dopo i 968 milioni di fine 2014


MONTEBELLUNA - Veneto Banca chiude il primo semestre in rosso. Il cda dell'istituto, riunitosi ieri pomeriggio ha approvato, per i primi sei mesi dell'anno, un risultato negativo per 213,6 milioni di euro. Una perdita che si aggiunge a quella vicina al miliardo registrata a fine 2014.
Il risultato, secondo il cda, è dovuto soprattutto alla decisione di proseguire in una politica prudenziale di accantonamenti e rettifiche sui crediti, a fronte di soffferenze per 1,66 miliardi, pari al 6,5% dei crediti netti, oltre alla svalutazione degli avviamenti, ridotti di ulteriori 49 milioni di euro.
Il 2015 rappresenta il primo anno del Piano Industriale 2015-2017, durante il quale sono in corso di attivazione gli interventi programmati, compresa una razionalizzazione della struttura: in particolare, entro l'anno è stata annunciata la chiusura di 30 filiali (11 in Veneto), con i 110 esuberi previsti gestiti grazie all'accompagnamento alla pensione. L'istituto montebellunese è atteso dalla trasformazione in spa, prevista con ogni probabilità in ottobre, a cui farà seguito la quotazione in Borsa o l'aggregazione con un'altra banca. In quel momento potrebbe essere deciso anche un aumento di capitale. Ricapitalizzazione, invece, già annunciata da Popolare di Vicenza, per un miliardo e mezzo di euro: il gruppo berico ha archiviato la prima metà dell'esercizio con una perdita di un miliardo di euro.