Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, i residenti chiedono la rimozione, indaga la polizia locale

CANIZZANO: BIDONI DI AMIANTO ABBANDONATI

Otto contenitori gettati da ignoti in via Comunale San Vitale


TREVISO - Otto bidoni da 200 litri stracolmi di fibra di amianto fatto in pezzi: questo quanto hanno scoperto venerdì scorso i residenti di via Comunale San Vitale, a Canizzano. Approfittando del buio dunque qualcuno li ha scaricati durante la notte precedente in una laterale privata della strada. Alcuni dopo essere stati scaricati si sono rovesciati facendo fuoriuscire buona parte del contenuto. Nel caso di pioggia non è escluso al momento possano esserci danni ancora peggiori eppure al momento quella montagna di amianto, ma nonostante le segnalazioni, non è stato rimosso. I residenti avevano dato l'allarme, chiedendo aiuto alle forze dell'ordine e alla Contarina. Sul posto è arrivata anche una pattuglia dei vigili urbani che ha avviato gli accertamenti per risalire agli autori del grave danno causato all'ambiente. In zona però non ci sono telecamere e anche dalle etichette dei bidoni potrebbero non arrivare indicazioni utili. Ma nel frattempo i residenti chiedono che la montagna di rifiuti venga almeno rimossa.