Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due settimane di carcere inflitte ad Alice Rusconi Bodin

BLOCCA LA CACCIA AI DELFINI ALLE FÆR ØER: CONDANNATA

Assieme a quattro compagni, sconterà la pena detentiva



TREVISO
- Una condanna a due settimane di carcere
o al pagamento di una multa di 25mila corone faroeresi (oltre 3.300 euro). Lo ha deciso il giudice danese che ieri ha affrontato il caso di Alice Rusconi Bodin, l'attivista 35enne di Crespano del Grappa che due settimane fa era stata arrestata mentre tentava di impedire il sanguinoso massacro di delfini sulle spiagge delle isole Fær Øer

Alice fa parte di
Sea Shepherd, associazione ecologista che si batte in tutti i mari del globo contro la caccia indiscriminata ai delfini. Assieme ad altri quattro compagni ha cercato di frapporsi tra un gruppo di delfini globicefali spinto a riva da alcune imbarcazioni e i cacciatori armati di arpioni e speciali coltelli utilizzati per "decapitare" le creature trascinate sulla spiaggia. Questo tipo di caccia è però accettata e regolamentata dalle leggi danesi.

Alice è stata quindi arrestata, ammanettata e
costretta ad assistere all'abbattimento dei delfini
. Ieri pomeriggio è arrivata la condanna. Lei e gli altri quattro compagni - l'olandese Rudy de Kieviet, l’inglese Lawrie Thomson, il tedesco Tobias Boehm e lo statunitense Frances Holtman - hanno deciso di non pagare nessuna multa, preferendo invece scontare la pena detentiva.