Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente a Fontanelle: morì il 78enne Antonio Rampogna

TRAVOLTO E UCCISO DA DUE AUTO: IN DUE IN AULA

Per entrambi i guidatori è stato chiesto il rinvio a giudizio



FONTANELLE
– (gp) La morte di Antonio Rampogna, imprenditore di 78 anni investito e ucciso da due auto l'11 novembre scorso a Lutrano di Fontanelle, a due passi dalla sua abitazione, finirà in un'aula di tribunale. La Procura ha infatti chiuso le indagini e chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo a carico i due conducenti che hanno travolto l'uomo lungo la Cadore Mare. Si tratta di un 43enne di Oderzo, il primo a investire il pensionato, e di una 34enne di Fontanelle, che ha lo ha travolto una seconda volta.

Gli accertamenti tecnici effettuati dagli inquirenti hanno stabilito che la Mini Cooper condotta dal 43enne opitergino viaggiava a una velocità di circa 80 chilometri orari in un tratto dove il limite è 50. Rampogna, dopo essere stato centrato dalla prima vettura, era finito nella carreggiata opposta dove stava sopraggiungendo una Fiat Punto condotta dalla 34enne di Fontanelle. Secondo la Procura, la giovane viaggiava tra i 50 e i 60 chilometri orari, quindi al massimo di poco sopra il limite, ma avrebbe avuto tutto il tempo di evitare l'impatto visto che si trovava a diverse decine di metri dal luogo dell'investimento.

Complice il buio, non si sarebbe accorta della presenza dell'anziano sull'asfalto e non avrebbe frenato in tempo per evitarlo. Rampogna era molto conosciuto in città per la sua attività di marmista, portata avanti dai due figli. L'uomo stava attraversando sulle strisce pedonali bianche evidenziate di rosso, come altri attraversamenti lungo la strada principale di Fontanelle.