Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Il 37enne di Carbonera è morto per salvare la moglie

L'AUTOMOBILISTA PIRATA GUIDAVA CON UN TASSO DI 3,1

Controlli della polstrada in zona: 55 fermati, un ritiro patente


TREVISO - Federica Dametto, la barista 37enne di Casier che giovedì sera ha travolto e ucciso Enrico Scarabello, 37enne di Carbonera, guidava con un tasso alcolemico di 3,1 gr/l, oltre sei volte il consentito. A rivelare questo dato sono stati gli esami del sangue a cui è stata sottoposta la donna presso il Ca' Foncello di Treviso. Federica Dametto aveva investito con la sua Rover bianca Scarabello e la moglie Elisa Zanardo, 40 anni: l'uomo è morto nonostante i tentativi di soccorso da parte dei medici del Suem, la donna era rimasta ferita, salva per miracolo grazie al disperato tentativo del marito che la avrebbe protetta dal “pirata della strada”. La barista, completamente ubriaca e sotto chock, è stata rintracciata dai carabinieri 45 minuti dopo l'incidente, poco distante, in via Cattaneo: stava dormendo con la testa appoggiata sul volante. La 37enne, attualmente agli arresti domiciliari, è difesa dall'avvocato Loredana Maso: lunedì dovrebbe comparire di fronte al giudice per l'interrogatorio di convalida del fermo. Venerdì sera la polstrada ha intanto fatto scattare controlli straordinari in tutta la zona dell'Home Festival che è in corso di svolgimento a poche centinaia di metri dal luogo in cui è avvenuta la tragedia. Su 55 automobilisti sottoposti ad etilometro solo un 19enne è stato pizzicato con un tasso alcolemico fuori norma, seppur sotto i 0,5 gr/l: per lui è scattato il ritiro della patente di guida.