Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Santa Lucia, una ferita al volto faceva temere per un'aggressione

ANZIANO TROVATO MORTO PER STRADA: GIALLO RISOLTO

Eugenio Baseotto, 86 anni, era morto a causa di un malore


SANTA LUCIA DI PIAVE - Un cadavere di un uomo sul ciglio della strada, con una vistosa ferita alla testa. Il ritrovamento è avvenuto stamani, poco dopo le 5 del mattino, da parte di un residente di via Casselon a Santa Lucia di Piave che ha immediatamente lanciato l'allarme al Suem118. Il corpo senza è vita era quello di Eugenio Baseotto, un 86enne che vive in quella stessa via, a circa 60 metri dal luogo in cui è stato trovato morto. I medici del Suem118 giunti sul posto non hanno potuto far altro che accertare la morte dell'anziano ma sulle cause, per alcune ore, si è creato un vero e proprio giallo. I paramedici non riuscivano ad accertarle con esattezza ed una pattuglia della polizia stradale intervenuta sul posto ha smentito potesse trattarsi di un investimento da parte di un'auto. Nessun “pirata” dunque. In via Casselon così, oltre alle pattuglie del Commissariato di Conegliano, è giunta anche la squadra mobile ed un medico legale. Il mistero sulla morte dell'86enne (si era inizialmente ipotizzata anche un'aggressione) è stato risolto solo poco dopo le 9 del mattino, grazie agli esami medici svolti sul posto. L'anziano era morto a causa di un infarto improvviso che lo aveva fatto cadere contro il muretto di cinta di un'abitazione. Si spiegava così la profonda ferita al sopracciglio destro sul volto dell'uomo.