Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO L'intervista alla giornalista Cristiana Sparvoli

CONCERTI IN PIAZZA CON IL SALOTTO MUSICALE

E da sabato al via le passeggiate esperenziali allo Storga


TREVISO - Week end all'insegna della musica e delle passeggiate alla scoperta di scorci "nascosti" del parco dello Storga. Ne abbiamo parlato nei nostri studi con la giornalista trevigiana Cristiana Sparvoli, che collabora con il maestro Stefano Mazzoleni ideatore della rassegna musicale.

www.salottomusicale.itCominciamo allora proprio dal Salotto Musicale, rassegna dei concerti-incontro, che aspettando l'inizio del cartellone autunnale (domenica 11 ottobre con un pomeriggio dedicato alla storia delle radio private trevigiane), propone due appuntamenti sul finire dell'Estate Trevigiana, organizzata dall'Assessorato alla Cultura - Comune di Treviso.
Domenica 13 settembre dalle ore 19 in Piazza San Vito, in collaborazione con Francesco Schiavinato, patron della biosteria Basilico 13 e promotore dell'International Jazz Day a Treviso, il Salotto Musicale apre le porte al trio formato da Enrica Bacchia, raffinata voce del jazz italiano, Massimo Zemolin chitarra a sette corde e Stefano Graziani basso. Un viaggio tra le canzoni del repertorio internazionale, del jazz e della musica italiana. Il motore principale del trio, che sta lavorando ad un nuovo progetto discografico, è lo scambio reciproco di idee ed emozioni che si trasformano in tempo reale in strade da percorrere. Il concerto è stato organizzato con la consulenza del musicista Nicola Bortolanza. Al termine, un brindisi offerto da Viticoltori Ponte, la cantina di Ponte di Piave main sponsor del Salotto Musicale.
Quindi mercoledì 16 Settembre, sempre dalle 19, il Salotto Musicale sposta la sua azione in Piazza dell'Umanesimo Latino per presentare “Pentagrammi in Versi”. Un reading di giovani interpreti con NIcolas Alejandro Cunial (poesia), Francesco Mazzoleni alla marimba e Davide Riccoboni chitarra. La serata è dedicata agli intrecci possibili tra musica e poesia. Nicolas Alejandro Cunial opera nella poesia e nella scrittura a Treviso, con diversi libri pubblicati, fra i quali "Il Sosia Zero" Edizioni LaGru nell'aprile 2015. Il duo musicale "Doppia Frequenza", composto da Francesco Mazzoleni alla marimba e Davide Riccoboni alla chitarra, ha al suo attivo un disco composto interamente di canzoni dagli stessi musicisti prodotto e pubblicato con "Holly Music" nel 2013. Anche questa serata sarà coronata dal brindisi con i vini di Viticoltori Ponte.
Entrambi gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Cristiana SparvoliVeniamo alla novità assoluta di questa nuova stagione: le passeggiate esperenziali. Sabato 12 e domenica 27 settembre e poi in ottobre, sabato 10 e domenica 25, alle 9,30, il Parco della Storga sarà la meta di quattro passeggiate esperienziali, condotte da Gabriella Bondi, architetto ed esperta di paesaggio e di miti e leggende degli alberi. Appuntamenti che rientrano nella rassegna autunnale di Salotto Musicale a Treviso, curati da Margherita Antonello.
Ogni uscita prevede un itinerario differente, che focalizza l'attenzione su alcune aree del parco. Ciascuna è caratterizzata da configurazioni vegetali, ambientali o manufatti che esprimono il genius loci di questa terra di acque affioranti, dove un tempo uomo e natura vivevano in armonica simbiosi.
Gli oltre 67 ettari dell'ex colonia agricola ergoterapica del vecchio Sant'Artemio sono stati trasformati in grande parco urbano dalla Provincia di Treviso. Le acque affioranti dal suo suolo che generano i rii Piavone e Storga offrono allo sguardo spettacoli naturali di straordinaria bellezza. Un luogo di rigenerazione e pace come questo invita a indugiare e a perdersi lungo i suoi numerosi sentieri, fra boschetti, limpide acque risorgive, siepi campestri, orti, zone umide e prai de acqua. A molti alberi poi sono legati fiabe, leggende e racconti che spesso ne evocano persino le peculiarità botaniche e naturalistiche. Durante ogni passeggiata esperienziale sarà così possibile ai partecipanti avvicinare alcune piante con un approccio quasi personale, mediante il linguaggio immaginativo di poesia, letteratura e arte.
Ogni uscita sarà chiusa da un momento conviviale per degustare i vini di Viticoltori Ponte e Tenuta Collalbrigo abbinati ai cicchetti tipici offerti da Claudio Caratozzolo, sponsor delle passeggiate e gestore dell'antica osteria “Al Norge”, sorta nel 1917 a poca distanza dall'ex ospedale psichiatrico di Sant'Artemio.

I QUATTRO ITINERARI
Lo Storga a TrevisoSabato 12 settembre dalle 9.30 alle 11.30: “Chiare fresche dolci acque”... del Piavone e della Storga
Alla scoperta del paesaggio liquido delle risorgive dei due rii, che confluiscono assieme per poi alimentare il Sile. Percorso d'ombra e di acque lucenti, tra cui echeggiano miti e leggende legati a ontani, salici, pioppi e dove alligna l'equiseto.

Domenica 27 settembre dalle 9.30 alle 11.30: Bosco di riva fra noccioleti–cattedrali, maestosi ontani e prai de acqua
A spasso lungo la riva dove Storga e Piavone si congiungono fino alle grandi siepi dei campi umidi, passando per il grande olmo, cantato da Ovidio come albero dei sogni.

Sabato 10 ottobre dalle 9.30 alle 11.30: Dalle risorgive ubertose del Piavone alla campagna aperta fra siepi e colture agricole
Passeggiata fra siepi campestri, orti urbani e bosco: frutti, bacche, legni, storie e metamorfosi di piante selvatiche e di piante legate al destino dell'uomo fin dall'antichità.

Domenica 25 ottobre dalle 9.30 alle 11.30: Acque che sgorgano libere nel bosco, acque a regime e strade liquide
Emergono dolci dal selvatico del bosco di pianura e sfiorano gli ordinati viali di tigli dell'ex ospedale Sant'Artemio, alberi simbolo di sapienza curativa, per diventare vere e proprie vie idriche percorse dai barcàri e dalle loro merci, o per alimentare la forza motrice delle ruote degli opifici.

Informazioni e iscrizioni: tel. 320 3439243 (Margherita), tel. 392 5206701 (Salotto musicale), e-mail antonellomargherita306@gmail.com - treviso@salottomusicale.it. Prenotazione obbligatoria almeno 2 giorni prima di ciascun appuntamento.
Contributo a persona 10,00 euro, da versare al momento della partenza. Partecipazione gratuita per i minori di 12 anni. Ritrovo alle 9.30 all'ingresso principale del Parco della Storga, di fronte al Museo etnografico provinciale “Case Piavone”, in via Cal di Breda 130, dove si può parcheggiare. Si può arrivare anche usando il bus Linea 7 MOM; chi arriva in treno lo prende in prossimità della stazione FS (a circa 20 metri); corsa in direzione Sant'Artemio, fermata al capolinea; si prosegue poi a piedi fino all'ingresso del Parco per circa 500 metri.

Importante: i sentieri delle passeggiate sono alla portata di chiunque. Tuttavia è consigliabile un abbigliamento adatto a una gita all'aria aperta: possibilmente pantaloni lunghi, scarpe chiuse e antiscivolo, oltre a un repellente per insetti per chi è particolarmente sensibile.
In caso di maltempo: gli appuntamenti avranno luogo anche se con pioggia leggera, salvo temporali di forte intensità.