Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Casacorba, nel 2013 aveva ferito il proprietario e rubato un'auto

IL RIS IDENTIFICA L'AUTORE DELLA RAPINA AL BAR "GIANNI DEI CAVAI"

Si tratta di un 29enne moldavo: il giovane è però irreperibile


VEDELAGO - Identificato l'autore della rapina al bar “Gianni dei cavai” a Casacorba, anche se per ora l'uomo è irreperibile. Si tratta di un 29enne, moldavo, senza fissa dimora e con precedenti: i Carabinieri sono giunti a lui dopo le indagini a cui ha partecipato anche il Ris di Parma. Nella notte del 27 aprile 2013, lo straniero si era introdotto nel pubblico esercizio, ma era stato sorpreso dal proprietario, che abita al piano superiore, svegliato dai rumori: ne era nata una colluttazione, durante la quale l'immigrato aveva ferito il barista ad un braccio colpendolo con un martello ed un cacciavite. Poi era fuggito con il fondo cassa: circa 200 euro.
Il 29enne nelle stesse ore si era reso protagonista di un altro furto in zona: aveva rubuto la Fiat Punto di un pensionato 72enne. L'auto era stata poi ritrovata a Brescia.
Gli investigatori dell'Arma sono riusciti a risalire al giovane moldavo grazie alle impronte digitali e ad altre tracce biologiche lasciate sul cacciavite e su una torcia utilizzati dal malvivente. Per lui ora è scattata la denuncia alla magistratura per rapina e furto in abitazione.