Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sopreso da due vigili mentre lasciava la Range Rover a Jesolo

SI FINGE DISABILE PER PARCHEGGIARE IL SUV

48enne di Maserada utilizzava il ticket del padre morto


JESOLO - Ha parcheggiato la sua Range Rover nel posto riservato ai disabili, nel park in piazza Brescia, a Jesolo, è sceso dall'auto e si stava allontanando tranquillamente con la moglie. Due agenti della Polizia locale, impegnati in un pattugliamento in borghese, sono stati insospettiti dal fatto che la coppia non mostrasse alcuna apparente difficoltà di deambulazione. Così hanno fermato l'uomo, un 48enne di Maserada sul Piave e, qualificatisi, hanno chiesto di controllare nel dettaglio il contrassegno per disabili. Il documento è risultato così intestato al padre dell'uomo, deceduto da un paio d'anni. L'automobilista ha tentato di giustificarsi, sostenendo di soffrire di problemi di cuore e che ottenere una nuova autorizzazione avrebbe richiesto troppo tempo. Scuse che, ovviamente, non hanno convinto i vigili urbani: per il trevigiano è scattata una sanzione per uso improprio del contrassegno per disabili, nonché per sosta sul relativo spazio, per complessivi 170 euro e decurtazione di 4 punti dalla patente.