Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ma le opposizioni insorgono: fuori contesto, pericolose e scomode

"HO SCELTO IO LE PANCHINE DI SANTA MARIA DEI BATTUTI"

L'assessore Michielan difende il nuovo assetto della piazza


TREVISO - Quasi vent'anni fa era finite in prima pagin quelle dei giardinetti della stazione ferroviaria fatte togliere da Gentilini. Ora a Treviso si torna a discutere di panchine: stavolta per le sedute collocate dall'amministrazione comunale in piazza Santa Maria dei Battuti.
Dopo l'ironia sul web, in cui molti le hanno paragonate a bare, l'assessore Ofelio Michielan ha difeso l'operazione: “Le ho scelte io, insieme ai miei collaboratori dopo un'attenta valutazione”, ha scandito il responsabile dei Lavori pubblici in Consiglio comunale. Contro le critiche dell'opposizione ha ribadito che si tratta di articoli di design posizionate “nelle migliori piazze europee”.

L'amministrazione ha diffuso una prima elaborazione di quello che dovrebbe essere l'assetto finale della piazza: nuova pavimentazione, nuova illuminazione, alberelli piantati nel terreno anziché in vaso come attualmente. L'assessore ha confermato come Ca' Sugana voglia continuare nella processo di partecipazione, ovvero nell'ascoltare le richieste dei cittadini (“E' e resterà un nostro punto fermo”) ed ha difeso anche la scelta di procedere a stralci: “Non vogliamo barricarci dentro la piazza e calare dall'alto una decisione”.
Di tutt'altro avviso, le opposizioni. L'ex assessore e capogruppo della lista Gentilini, Giuseppe Basso, ha ribadito come i parallelepipedi siano fuori contesto, con spigoli vivi pericolosi per i bambini, mentre la scarsa altezza e la mancanza di schienale creeranno difficoltà agli anziani. Il compagno di lista Mario Conte si domandato se vi sia un progetto: “Perchè avete cambiato decine di volte la posizione di alberi e panchine”. Per le minoranze sarebbe stato meglio effettuare i lavori tutti in una volta. “Piazza Rinaldi (altro spazio in via di riqualificazione, ndr) va benissimo così – ha punzecchiato il consigliere Giancarlo Iannicelli -. Piuttosto che fare una cosa simile, lasciatela vuota”.