Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Incastrati dalle telecamere della Guardia Forestale

DEPOSITI DI HASHISH IN CAMPAGNA: SEI IN CELLA

Blitz antidroga dei carabinieri di Montebelluna, tre latitanti


MONTEBELLUNA - Sei persone arrestate e tre ancora latitanti, dieci kg di hashish e 21mila euro sequestrati: questo in sintesi il bilancio di una vasta operazione antidroga condotta dai carabinieri di Montebelluna al termine di un'indagine condotta per oltre un anno nei confronti di una banda specializzata nello spaccio. A finire in carcere Khalid Krilan, 25enne di Caerano originario del Marocco e a capo dell'organizzazione con il fratello, fuggito in patria, il connazionale Abdelfarah Abiach, 31enne di Castelcucco, El Hamri Hesnabi, 33enne di Istrana, Silvio Merlo, 48enne di Trevignano, Gennaro Giuliano, 50enne di Istrana e Ivo Gadenz, 56enne di Feltre. Erano loro i veri e propri “grossisti dell'hashish” in buona parte della provincia, capaci di smerciare circa 40 kg di droga ogni mese. Fondamentale nell'indagine dei militari è stato il ritrovamente, a fine agosto 2014, di uno dei depositi della banda, in un terreno agricolo di Caerano. I trafficanti sono stati incastrati da alcune telecamere "fototrappola", utilizzate solitamente dalla Guardia Forestale per immortalare animali selvatici anche in orario notturno: l'occhio elettronico ha permesso di identificare il luogo esatto in cui si trovavano gli involucri di sostanza. A fine ottobre dello scorso anno era stato scoperto anche un altro nascondiglio, un casolare isolato a Maser: qui, sotto una tegola, altra droga. In breve l'indagine ha permesso di portare tutti i membri dell'organizzazione nel mirino degli investigatori. Ognuno aveva una precisa zona di competenza per lo smercio dell'hashish: Ivo Gadenz era il “referente” a Feltre, Gennaro Giuliano a Istrana e Silvio Merlo si occupava dell'area di Montebelluna e Trevignano.