Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Merce ritrovata in Romania grazie alla polizia locale

RAID IN AZIENDE TRA TREVISO, PORDENONE E UDINE: TRE ARRESTI

In cella gang di romeni, recuperata refurtiva per 210mila euro


PORDENONE - Avevano fatto razzia in almeno 16 aziende tra le province di Pordenone, Treviso e Udine. I carabinieri di Sacile hanno definitivamente chiuso il cerchio sui componenti di una banda di romeni, composta da tre uomini, capaci di trafugare refurtiva di vario tipo per un valore di oltre 210mila euro. Il materiale sparito in Italia è stato quasi interamente recuperato grazie anche alla collaborazione della polizia romena, nella città di Focsani, e grazie all'Interpol. Gli stranieri erano stati fermati dai militari nel maggio scorso a San Quirino, in provincia di Pordenone, al termine dell'ennesimo raid. Recuperati dai militari vari macchinari, attrezzature professionali e di precisione per la lavorazione del ferro, giardinaggio ed edilizia.