Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittorio Veneto, la Giunta concede gli spazi alla società Bclever

L'EX SEDE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE DIVENTA UN LABORATORIO DIGITALE

Finanziamento di 100mila euro per tre giovani vittoriesi


VITTORIO VENETO - La Giunta comunale di Vittorio Veneto ha deliberato di concedere il secondo piano del palazzo delle poste (già sede dall’Agenzia delle Entrate) alla società Bclever per la realizzazione di un laboratorio digitale, un cosiddetto Fablab: la società, fondata da tre giovani vittoriesi, ha concorso ad un bando regionale classificandosi al primo posto ed ottenendo per questo un finanziamento di 100mila euro finalizzato proprio alla creazione di Fablab.
Il laboratorio organizzerà dei corsi per tutte le fasce d’età, dai bambini piccoli agli anziani, per conoscere le nuove tecnologie e l’uso dei macchinari elettronici; in particolare per i giovani accompagnerà lo sviluppo delle idee e la progettualità innovative, favorendo il lavoro di gruppo e offrendo le strumentazioni più moderne, puntando anche sulla trasmissione e modernizzazione del sapere e delle competenze. I locali saranno concessi gratuitamente per 27 mesi: 3 per l’adeguamento e allestimento (a carico della società), e 24 per l’attività vera e propria. “Siamo ben lieti – afferma il Sindaco Roberto Tonon - di concedere uno spazio comunale ad una società – peraltro fondata da giovani vittoriesi - che, con il sostegno della Regione, vuole offrire opportunità di crescita umana e professionale ad altri giovani, all’insegna della modernità, dell’innovazione e della tecnologia. Al tempo stesso siamo orgogliosi che questa iniziativa parta proprio a Vittorio Veneto, unica sede e quindi punto di riferimento per la Sinistra Piave e per tutto il Bellunese”.
“Il palazzo delle poste ci sembra ottimale per questa iniziativa – aggiunge il vicesindaco e assessore al Patrimonio Alessandro Turchetto – perché è centrale e perfettamente servito dai mezzi pubblici anche per i giovani che raggiungeranno Vittorio per questo scopo, e ci consente di valorizzare uno spazio significativo in città.
Favorire l’imprenditorialità giovanile è peraltro un caposaldo del nostro programma, e ci auguriamo che da questo laboratorio possa partire un cammino di sviluppo economico per il territorio e professionale per i nostri giovani”.
“Siamo convinti della validità di iniziative come questa – conclude l’assessore alle politiche giovanili Barbara De Nardi – perché permettono ai giovani di entrare nel mondo del lavoro da protagonisti”.