Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

A Milano un convegno sul futuro delle banche popolari

"PRIMA DELLA BORSA, VENETO BANCA DEVE RECUPERARE REDDITIVITÀ"

Giovanni Schiavon ribadisce i rischi per i piccoli azionisti


TREVISO - La riforma delle banche popolari continua a far discutere. La legge impone la trasformazione in spa degli istituti di credito di questa tipologia, con un patrimonio superiore ad otto miliardi di euro, entro il prossimo luglio. Per molti, tuttavia, la modifica rischia di snaturare un sistema bancario e di colpire soprattutto i piccoli azionisti. Il tema verrà affrontato oggi nel convegno “Dove vanno le banche popolari?”, in programma a Milano, nella sede della Regione Lombardia. Tra i relatori anche Giovanni Schiavon, ex presidente del Tribunale di Treviso e leader dell'Associazione Azionisti di Veneto Banca. Schiavon ribadisce come la riforma avrebbe dovuto essere attuata in modo più progressivo, non per decreto, con il rischio che il controllo della banca venga del tutto sradicato dal territorio. Non a caso, l'associazione, insieme ad altre organizzazioni simili, ha promosso un ricorso al Tar contro la normativa.
Il presidente, a nome dell'associazione, non nasconde perplessità anche sull'ipotesi che l'ex Popolare di Asolo e Montebelluna sbarchi a Piazza Affari: “La quotazione è uno strumento per aziende in salute – ribadisce -. Veneto Banca, dunque, prima dovrebbe recuperare la propria redditività. Altrimenti si finirà solamente per aprire la strada alla speculazione del grande capitale finanziario”.
Tra gli altri interventi previsti, a partire dalle 17 a Palazzo Pirelli, quelli del giornalisto economico Gianfranco Fabi, degli economisti Giulio Sapelli e Marco Vitale, di Elio Lanutti, presidente dell'Adusbef, e di Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori.

Nel link l'intervista integrale a Giovanni Schiavon, presidente dell'Associazione Azionisti di Veneto Banca, andata in onda nel corso di Buongiorno Veneto Uno.