Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oderzo, sequestrate 16 carte e circa 3500 euro

CARTE DI CREDITO CLONATE, TRE DENUNCIATI

Usavano le tessere per pagamenti nelle sale slot


ODERZO - Utilizzavano carte di credito clonate per effettuare pagamenti nelle sale slot dell'opitergino. I carabinieri di Oderzo hanno denunciato per indebito utilizzo di carte di pagamento due uomini ed una donna, tutti di circa 30 anni. I militari hanno accertato che il terzetto avrebbe effettuato transazioni per un totale di circa 2mila euro in una sala slot. Da una perquisizione alla loro vettura sono spuntate 16 carte di credito contraffatte e circa 1500 euro in contanti. Presso la loro abitazioni rinvenuti altri 2mila euro frutto della loro attività criminosa. I militari stanno svolgendo ulteriori accertamenti per appurare chi siano i reali intestatari delle carte di credito clonate.