Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preda ad un raptus distrugge anche sala da pranzo e auto

PICCHIA UN EDUCATORE E DĄ FUOCO ALLA SUA CAMERA

Arrestato diciottenne ospite di una comunitą di Riese


RIESE PIO X - Alcune auto danneggiate, una stanza andata a fuoco, una persona malmenata. E' il bilancio del raptus di un diciottenne trevigiano, ospite della casa alloggio di Riese Pio X, gestita dalla Comunità Giuseppe Olivotto, cooperativa specializzata nel recupero di soggetti con problemi di dipendenza da droghe o sostanze psicotrope.
Il giovane stesso era in stato di alterazione psicofisica: dopo aver aggredito un operatore della struttura, procurandogli lesioni giudicate guaribili in una ventina di giorni, ha preso di mira delle auto parcheggiate nel cortile, poi è passato nella sala da pranzo, devastando i mobili, infine è salito nella camera da letto al primo piano e vi ha appiccato le fiamme.
Scattato l'allarme, l'incendio è stato rapidamente domato dai vigili del fuoco, mentre il ragazzo è stato portato all'ospedale di Montebelluna per le cure, per essere poi condotto agli arresti domiciliari. Dovrà ora rispondere di danneggiamenti, incendio e lesioni personali.