Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preda ad un raptus distrugge anche sala da pranzo e auto

PICCHIA UN EDUCATORE E DĄ FUOCO ALLA SUA CAMERA

Arrestato diciottenne ospite di una comunitą di Riese


RIESE PIO X - Alcune auto danneggiate, una stanza andata a fuoco, una persona malmenata. E' il bilancio del raptus di un diciottenne trevigiano, ospite della casa alloggio di Riese Pio X, gestita dalla Comunità Giuseppe Olivotto, cooperativa specializzata nel recupero di soggetti con problemi di dipendenza da droghe o sostanze psicotrope.
Il giovane stesso era in stato di alterazione psicofisica: dopo aver aggredito un operatore della struttura, procurandogli lesioni giudicate guaribili in una ventina di giorni, ha preso di mira delle auto parcheggiate nel cortile, poi è passato nella sala da pranzo, devastando i mobili, infine è salito nella camera da letto al primo piano e vi ha appiccato le fiamme.
Scattato l'allarme, l'incendio è stato rapidamente domato dai vigili del fuoco, mentre il ragazzo è stato portato all'ospedale di Montebelluna per le cure, per essere poi condotto agli arresti domiciliari. Dovrà ora rispondere di danneggiamenti, incendio e lesioni personali.