Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interrogato il 30enne veneziano trovato con 50 dosi di droga

KETAMINA ALLA BAITA AL LAGO: IL PUSHER RESTA IN CELLA

I titolari della discoteca: "Le vittime dello spaccio siamo noi"


CASTELFRANCO VENETO – (gp) E' rimasto in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere, il 30enne veneziano arrestato dai carabinieri nella discoteca Urban Klub alla Baita al Lago di Castelfranco Veneto con 12 dosi di ketamina in tasca e altre 40 nascoste in auto. Il giovane, nonostante la richiesta di modifica della misura cautelare, per il momento rimarrà dietro le sbarre. La difesa presenterà nei prossimi giorni ricorso al Tribunale del Riesame per riuscire a ottenere quanto meno gli arresti domiciliari. Assieme al 30enne era finito in manette anche un 22enne di Vedelago il quale, trovato in possesso di 9 dosi di ketamina e alcune pastiglie di ecstasy, è stato già processato per direttissima rimediando una condanna a 18 mesi di reclusione (pena sospesa) e 2 mila euro di ammenda. Il blitz dei militari alla Baita al Lago aveva anche portato alla denuncia a piede libero di tre persone, alla segnalazione alla Prefettura di sei giovani come assuntori di stupefacenti e al sequestro di quasi due etti di droga tra cocaina, marijuana, ecstasy, hashish e altri tipi di droghe sintetiche.