Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interrogato il 30enne veneziano trovato con 50 dosi di droga

KETAMINA ALLA BAITA AL LAGO: IL PUSHER RESTA IN CELLA

I titolari della discoteca: "Le vittime dello spaccio siamo noi"


CASTELFRANCO VENETO – (gp) E' rimasto in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere, il 30enne veneziano arrestato dai carabinieri nella discoteca Urban Klub alla Baita al Lago di Castelfranco Veneto con 12 dosi di ketamina in tasca e altre 40 nascoste in auto. Il giovane, nonostante la richiesta di modifica della misura cautelare, per il momento rimarrà dietro le sbarre. La difesa presenterà nei prossimi giorni ricorso al Tribunale del Riesame per riuscire a ottenere quanto meno gli arresti domiciliari. Assieme al 30enne era finito in manette anche un 22enne di Vedelago il quale, trovato in possesso di 9 dosi di ketamina e alcune pastiglie di ecstasy, è stato già processato per direttissima rimediando una condanna a 18 mesi di reclusione (pena sospesa) e 2 mila euro di ammenda. Il blitz dei militari alla Baita al Lago aveva anche portato alla denuncia a piede libero di tre persone, alla segnalazione alla Prefettura di sei giovani come assuntori di stupefacenti e al sequestro di quasi due etti di droga tra cocaina, marijuana, ecstasy, hashish e altri tipi di droghe sintetiche.