Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il guo rigetta il patteggiamento e spedisce un 29enne a processo

PASSA COL ROSSO E UCCIDE UN UOMO: PENA TROPPO BASSA

Accusato di omicidio colposo per la morte di Elzio Bon



PAESE
– (gp) Un anno e quattro mesi di reclusione sembravano la giusta pena da infliggere ad Adi Cristian Caminoc, il 29enne romeno che il 26 ottobre dello scorso anno, passando con il semaforo rosso, travolse l'auto del 64enne Elzio Bon uccidendolo sul colpo. Finito a processo per rispondere del reato di omicidio colposo, il giovane aveva raggiunto un accordo con la Procura dopo aver risarcito i familiari della vittima. Ma il gup Bruno Casciarri, analizzati gli atti del fascicolo, ha deciso che la pena era troppo bassa rispetto alle contestazioni, rigettando la richiesta di patteggiamento e rinviando a giudizio il 29enne, che dovrà presentarsi in aula a giugno. L'imputato, al volante di una Renault in compagnia di altri due connazionali, aveva attraversato a tutta velocità l'incrocio della trattoria “Da Oro”, lungo la Feltrina, nonostante il semaforo fosse rosso. Da Ponzano in direzione Paese stava transitando in quel momento la vittima, ex infermiere al Ca' Foncello di Treviso, che probabilmente non si è nemmeno accorto dell'arrivo della Renault che l'ha centrato in pieno non lasciandogli scampo. I soccorsi sono intervenuti nei giro di una manciata di minuti ma per Elzio Bon non c'era già più nulla da fare.