Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Spettacolo ispirato alla vita di ragazzi sopravvissuti al conflitto in ex Jugoslavia

"RITORNI" LA STORIA DI CHI, DOPO LA GUERRA, SEMINA PACE CON IL PERDONO

Il progetto di Fondazione Benetton e compagnia Zelda dopo il Premio Scarpa


TREVISO - Uno spettacolo teatrale per raccontare una straordinaria storia di pace e di perdono. Un’affermazione di umanità come risposta alle atrocità della guerra.
Ritorni. Ho visto la pace allo specchio” è lo spettacolo ideato e interpretato da Filippo Tognazzo che debutterà sabato 3 ottobre alle ore 21, negli spazi Bomben di Treviso. Prodotto dalla compagnia teatrale professionale Zelda, con la collaborazione della Fondazione Benetton Studi Ricerche, il lavoro è dedicato ai villaggi di Osmače e Brežani, sull’altopiano sopra Srebrenica, scelti dal Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2014. 

A venti anni dal guerra serbo-bosniaca, la Fondazione Benetton ha voluto offrire il suo contributo nelle celebrazioni della fine del conflitto, avviando l'inedita iniziativa di promozione di uno spettacolo. Una ricostruzione civile ispirata alle vicende umane delle persone incontrate in occasione del Premio Carlo Scarpa, narrata attraverso i racconti dell'oggi 30enne Zijo Ribic (Darko nello spettacolo), giovane rom miracolosamente scampato alla pulizia etnica che trova la forza di perdonare gli assassini della sua famiglia, di Mansur, bosniaco musulmano, e Dalibor, serbo ortodosso, ovvero i Fratelli del grano, che ritornano nei villaggi sull’altopiano di Srebrenica per coltivare il grano saraceno, fino all’arrivo a Sarajevo, sopravvissuta a oltre mille giorni di assedio, città simbolo e luogo di multiculturalità e condivisione.
Autore e attore legato ai temi e alla ricerca nel teatro sociale e di impegno civile, Filippo Tognazzo lascia sullo sfondo il racconto del conflitto e delle sue crudeltà per portare in scena le storie di impegno quotidiano che testimoniano un lento e difficile cammino verso la pace, fatto di tolleranza, condivisione e perdono.

Realizzato con consulenza scientifica di Andrea Rizza Goldstein, coordinatore per la Fondazione Alexander Langer Stiftung del progetto Adopt Srebrenica, lo spettacolo “RITORNI. Ho visto la pace allo specchio” ha il patrocinio di Amnesty International Italia e del Consiglio d'Europa - Ufficio di Venezia.
Si rivolge al pubblico adulto ed è pensato anche per le scuole secondarie di primo e secondo grado, con l’obiettivo di promuovere nei giovani e nei cittadini la partecipazione attiva alla diffusione di una cultura della Nonviolenza e della pace. Le scuole interessate a ospitare una replica possono contattare la Fondazione Benetton.

Lo spettacolo debutta sabato 3 ottobre alle ore 21, negli spazi Bomben di Treviso. Venerdì 2 ottobre verrà messo in scena al carcere di Treviso e all'istituto penale minorile alla presenza di Zijo Ribic.

L’ingresso è di 8 euro e l’incasso sarà devoluto al progetto Adopt Srebrenica, nato con lo scopo di favorire la ricostruzione della comunità locale superando odi e rancori apparentemente irrisolvibili, secondo la lezione di Alex Langer.
L’ingresso allo spettacolo è disponibile in prevendita alla Fondazione Benetton, da lunedì 28 settembre a venerdì 2 ottobre, ore 9-13 e 14-18.

Ai nostri microfoni sono intervenuti Marco Tamaro direttore della Fondazione Benetton, e l’autore e attore, Filippo Tognazzo della compagnia Zelda.