Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre 3 km di giochi artigianali e attrazioni, come il "salto nel granaio"

A MONASTIER I GIOCHI INVENTATI E RISCOPERTI PER ADULTI E BAMBINI

l festival ludico Tucogiò è sabato 26 e domenica 27


MONASTIER - Torna anche quest’anno Tucogiò, il festival dei giochi inventati, rielaborati e riscoperti, uno dei principali appuntamenti nazionali dedicati alla promozione dell’attività ludica: si svolgerà a Monastier (Treviso), dove sabato 26 (dalle 14.30) e domenica 27 settembre (dalle 9.00) porterà oltre 3 chilometri di giochi e attrazioni.

Organizzato dall’associazione Un Giro in Piazza, che raggruppa persone adulte che tuttavia non hanno perso la voglia e la capacità di giocare, Tucogiò conta su una rete di circa 300 volontari e coinvolge tutti gli abitanti del paese. Nei giorni della manifestazione la partecipazione della comunità è globale: tutti si sentono coinvolti e offrono un aiuto, anche solo abbellendo la propria casa con palloncini o portando il caffè alla mattina agli espositori. Da questa partecipazione globale è nata ad esempio La Via dei Palloncini, in via Piovesan, che in occasione della manifestazione ogni anno viene decorata con centinaia di palloncini colorati.

Introdotto nel 2008, nelle ultime edizioni ha registrato oltre 10 mila visitatori, provenienti da tutto il Veneto e non solo.
Il percorso del festival sarà costellato di giochi artigianali, la maggior parte dei quali inediti, realizzati dai volontari con creatività e fantasia, ma anche da una cinquantina di espositori, punti di ristoro, spettacoli musicali (domenica anche la Funkasin Street Band), letture animate, un’area picnic, una nursery ed una zona tranquilla per il riposo dei più piccoli.

Quest’anno il tema scelto è “Apriamo un libro e giochiamo con la fantasia” e attorno ad esso sono stati ideati oltre 20 giochi. Tra le novità ci saranno tra gli altri “Il labirinto”, “Ho un libro in testa” e “Contagio”, mentre torneranno gli ever green “Salto nel granaio” e “Disegno gigante”, realizzato da mille e più manine dei bambini che parteciperanno.

Non mancherà lo spazio dedicato ai più piccoli, il Ludogiò, con circa trenta giochi diversi: dai trampoli ai cubi, dal Forza 4 gigante ai tricicli, al disegno con i gessetti sull’asfalto.

Inoltre sabato 26 e domenica 27 settembre spazio alla Liberia Volante, il grande baratto dei libri usati, per regalare ad altri bambini le emozioni che i libri letti hanno saputo donarci.
Sabato 26 da non perdere la tradizionale sfilata delle bandiere alle 15.00, che per la prima volta replicherà anche la domenica alle 17.30 seguita dal sollevamento del Disegno gigante, realizzato dalle manine dei tantissimi bambini che parteciperanno al festival, al termine della due giorni.

Da segnalare ancora domenica 27 alle 10.00 l’inaugurazione mostra “Streghe e Maranteghe” al Municipio di Monastier, realizzata in collaborazione con la Mostra internazionale dell’illustrazione per l’infanzia di Sarmede, dalla quale provengono le 27 tavole esposte, opera dagli illustratori che hanno frequentato un corso avanzato della Scuola internazionale d'illustrazione per l'infanzia di Sarmede nel 2013 (il percorso è sfociato anche in un libro, “Streghe e maranteghe. Dalle Alpi alla laguna”, scritto dalla giornalista Laura Simeoni e pubblicato da Dario De Bastiani Editore nel 2013).
Domenica 27 sarà allestita anche la mostra fotografica “Cos’è un libro”, a cura del gruppo fotografico Tucogiò. Non mancheranno momenti musicali: saranno dedicati due palchi alla Scuola di musica Tartini, che eseguirà alcuni abbrevi con piano a coda in una postazione e con strumenti differenti nell’altra.

Per riprendere le forze, perché giocare stanca, saranno presenti quattro punti ristoro e un’area pic nic, e per chi arriverà da più lontano, sarà allestita anche un’apposita area camper.
Per chi raggiungerà il festival in auto, saranno disponibili i seguenti parcheggi: piazzale della Casa di cura, parcheggio Banca BCC, piazza Pertini, park del supermercato Crai e, per chi arriva dal Sandonatese, via Pellegrini sarà chiusa al traffico ed è destinata nei lati per il parcheggio.

Per informazioni: www.tuttocolgioco.it