Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paura per possibili fumi tossici, residenti invitati a restare in casa

INCENDIO DEVASTA AZIENDA DI RICICLAGGIO DEI RIFIUTI

A fuoco la Ceccato Recycling di Castelfranco Veneto



CASTELFRANCO -
Un'intera fabbrica in fiamme. I vigili del fuoco hanno lavorato diverse ore per domare l'incendio che, nel primo pomeriggio di oggi, ha devastato la Ceccato Recycling, ditta specializzata nel recupero e nel riciclaggio dei rifiuti. Il rogo è scoppiato in un capannone di circa 4mila metri quadrati, in via Staizza, nella zona industriale di Castelfranco: la colonna di fumo e la nube nera alzatasi dallo stabilimento avvolto dalle fiamme sono state viste anche da notevole distanza ed hanno richiamato svariati curiosi. Scattato l'allarme poco dopo le 14.30, in pochi minuti sono giunti sul posto otto mezzi dei pompieri. Per precauzione è stata isolata anche la linea elettrica ad alta tensione da 130mila volt che passa sopra l'edificio ed è stata sospesa la circolazione sulla vicina linea ferroviaria. L'accesso a tutta l'area è stato ovviamente bloccato, con ripercussioni per il traffico. Ancora da chiarire le cause del rogo, così come dovranno essere quantificati con precisione i danni, che comunque si prospettano molto ingenti. Fortunatamente non risultano, invece, persone ferite.


Non è ancora certo, poi, cosa fosse stoccato all'interno del fabbricato, ad esempio se vi fossero materie plastiche. E di conseguenza se la combustione possa aver generato fumi tossici. Numerose le telefonate alla centrale dei Vigili del fuoco da parte di cittadini, preoccupati per la nube nera e per la fuliggine ricaduta anche a parecchi chilometri di distanza. In via precauzionale, il sindaco di Castelfranco, Stefano Marcon, ha invitato i concittadini a chiudere bene porte e finestre e a non uscire di casa, se non strettamente necessario. E nel caso, di coprire naso e bocca con un fazzoletto bagnato. Gli altri consigli diffusi dall'amministrazione comunale, in attesa delle verifiche dell'Arpav: evitare di raccogliere verdura e frutta da orti e giardini, non fare giocare i bambini all’esterno, tenere dentro casa gli animali domestici.